Brixen Tennis Cup 2016, Jacopo Bilardo: “Un’ottima settimana, in un torneo ben organizzato”

di - 10 Luglio 2016

Kupres, Xu, Bilardo e Weekes

di Michele Galoppini
foto di Marco Girardini

Si è conclusa ieri la terza edizione della Brixen Tennis Cup, torneo under 12 sui campi del Circolo Tennis Brixen Bressanone e valido per il circuito Tennis Europe. Sono stati Jacopo Bilardo, azzurro, ed Annabelle Xu, canadese, a conquistare i due trofei di singolare, dopo aver vinto in due finali a senso unico contro, rispettivamente, Jaden Weekes e Mia Kupres. Queste le parole dell’azzurro Bilardo dopo la vittoria del torneo.

Innanzitutto, complimenti per la vittoria di oggi e per l’intero torneo. Raccontaci della tua finale e della tua settimana qui a Bressanone.
Parlando della mia finale già prima di entrare in campo sapevo di poter fare un buon match ed è andata ancora meglio. All’inizio, i primi 2 o 3 game sono stati molto importanti e sono così riuscito a portarmi sul 4-0 e in quel momento un po’ di tensione se ne è andata e ho chiuso il set per 6-2. Il secondo set è stato simile al primo fino al 4-1 in mio favore, poi lui ha iniziato a scambiare di più, a rallentare il gioco e in quel momento ho avuto un piccolo calo durato fino al 4-3. Poi al cambio campo mi sono messo lì con il mio asciugamano in testa per isolarmi un momento dal resto è riconcentrarmi sul match ed i due game successivi infatti li ho giocati bene e così ho chiuso per 6-3. Sono felicissimo di come è andato questo torneo e di come ho giocato, è stata un’ottima settimana.

Cosa ne pensi di questa competizione e di questo torneo? Ti sei trovato bene qui a Bressanone?
Il torneo di Bressanone mi è piaciuto davvero tanto perché il circolo è davvero bello: c’è posto per il riposo, per lo svago, per l’allenamento e per il divertimento. L’organizzazione è davvero ottima, le persone sono molto gentili e cercano di aiutarti nel miglior modo possibile.

Quali sono i tuoi prossimi obiettivi ed a quali tornei prenderai parte?
Tra due settimane partirò per la Summer Cup e spero di divertirmi e la cosa più importante è che darò il massimo per aiutare i miei compagni e il tecnico Luca Sbrascini.

Per farti conoscere meglio, puoi descriverci che giocatore sei e qual è il tuo gioco?
Sono un giocatore che cerca sempre di costruire il punto e di non strafare con accelerazioni e quando mi capita la palla buona da chiudere di variare con diverse soluzioni: a volte con vincenti altre con smorzate o anche strettini, in base anche all’avversario che ho davanti.

Qual è o quali sono i tuoi tennisti preferiti ed a cui ti ispiri?
Il mio tennista preferito è Roger Federer perché il suo gioco è ricco sia di talento che di classe ed è un gran piacere vederlo giocare.

Come riesci a conciliare scuola, amici e tennis? Ti trovi bene nel mondo del tennis?
Non ho tanti problemi con la scuola e il tennis perché comunque mi piace andarci. Il mondo del tennis è il mondo dello sport più bello che c’è.

I risultati finali:

Finale singolare boys: Bilardo (ITA) d. Weekes (CAN) 6-2 6-3
Finale singolare girls:
Xu (CAN) d. Kupres (CAN, wc) 6-0 6-2

Finale doppio boys: Bilardo/Ciavarella (ITA) d. Baldisserri/Ferri (ITA) 6-4 6-4
Finale doppio girls:
Kupres/Plekhanova (CAN) d. Paradisi/Valletta 6-2 3-6 10-8

 

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *