Campionati Italiani U12: Che Sorprese!

di - 8 Settembre 2011


(Arianna Capogrosso – Foto Nizegorodcew)

di Ufficio Stampa Tc Bonacossa

Milano, Giovedì 8 Settembre 2011 – Una splendida giornata di sole ha fatto da cornice agli incontri di ottavi di finale della 69° Coppa Porro Lambertenghi. In campo maschile ci sono state le prime grandi sorprese. In un match molto emozionante, che ha appassionato il folto pubblico presente al Tennis Club Milano Alberto Bonacossa, il milanese Christian Migliorini (Junior Club Milano) ha avuto la meglio sulla testa di serie numero due Nicolas Merzetti ( T.C. La Signoretta) dopo una battaglia conclusa solo al tie break del terzo set (06 61 76). Vittoria contro pronostico anche per il lombardo Simone Gotti (Tennis Brusaporto) che ha battuto il due set (64 63) il marchigiano Lorenzo Battista (Moie Sporting Club). Finisce l’avventura del “piccolo” Marco Navarra (Sporting Chiaiano) che ha trovato nel marchigiano Federico Iannaccone (T.C. Porto San Giorgio) un avversario più forte. Tra le ragazze continuano le vittorie schiaccianti delle primissime teste di serie. Impressionano le vittorie per 60 60 di Tatiana Pieri (Circolo tennis Lucca) su Alexia Carlone (T.C. Garbagnate) e di Arianna Capogrosso (Tennis Ferratella) sulla lombarda Maria Vittoria Viviani (Junior Tennis Milano). Ora si prospettano incontri molto equilibrati dove le ragazze si sfideranno fino all’ultimo punto. Domani, a partire dalle 09.00 in campo i quarti di finale. Si ricorda che l’ingresso presso il Club è gratuito.

Tabellone Femminile:
Ginocchio b. Gennari 61 62
Rizza b. Falleni 64 62
Pieri b. Carlone 60 60
Bilardo b. Visentin 61 61
Turconi b. Infantino 61 62
Maffei b. Peoni 60 62
Di Carlo b. Pigato 61 62
Capogrosso b. Viviani 60 60

Tabellone Maschile:
Ramazzotti b. Fenoaltea 75 60
De Giorgio b. Rebecchini 63 36 75
Iannacone b. Navarra 61 63
Baglietto b. Veneziano 76(7) 63
Taraborrelli b. Bosio 21 rit.
Gotti b. Battista 64 63
Stradi b. Giunta 60 63
Migliorini b. Merzetti 16 60 76(4)

© riproduzione riservata

64 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *