Campionati a Squadre: Le Novità (3)

di - 11 Dicembre 2013

di Giuliano Giamberini

Prosegue l’analisi di Spazio Tennis dedicata ai nuovi regolamenti in vigore dal 2014.

Leggi le puntate precedenti:

Campionati a Squadre: Le Novità

Campionati a Squadre: Le Novità (2)

6. ASSENZA DEGLI ARBITRI (art.33)

  • Se sono assenti gli arbitri il GAC:

1) segnala il caso al Giudice Sportivo ed assegna la vittoria alla squadra avversaria con il massimo punteggio negli incontri di serie A1, A2, B e nella fase nazionale serie C;

2) negli incontri della fase regionale della serie C, serie D, nei Campionati di settore e nelle manifestazioni nazionali veterani, il GAC segnala il caso al GS per l’applicazione della sanzione pecuniaria nel minimo secondo le disposizioni vigenti. Ma solo in questi casi, cioè quando non sia possibile l’arbitraggio, il GAC adotta il Codice di arbitraggio senza arbitro.

7. ASSENZA DEI GIOCATORI (art.37)

  • Quando un giocatore, presente ad una fase delle operazioni preliminari, non si presenta pronto per giocare allora fissata dal GAC per l’inizio del suo incontro individuale, questo è vinto dall’avversario.
  • Il giocatore assente alla prima o seconda fase delle operazioni preliminari o assente quando  è chiamato per il suo incontro di singolare, può partecipare ai successivi incontri di doppio in programma purché presente alle rispettive fasi delle operazioni preliminari.

8. RECLAMI (art.45)

  • Devono essere presentati, in materia tecnica (esempio: abbinamento singolaristi, ordine valori singolaristi, giocatori in formazione ma non in lista, identità giocatori, ecc.) entro 30 minuti dal momento in cui il reclamante ha avuto conoscenza del fatto causa del reclamo.
  • In tutti gli altri casi (esempio: organizzativi, economici e morali o altro al di fuori della legittimità di partecipazione alla gara o allo svolgimento dell’incontro intersociale) entro 30 minuti dal fatto a cui si riferiscono, ma non oltre 30 minuti dal termine dell’incontro intersociale se si riferiscono a fatti accaduti dopo il termine dell’incontro stesso.

9. FORMULA DEGLI INCONTRI DI DOPPIO (art.50)           

1) Negli incontri di serie A1 gli incontri di doppio si disputano con il NO-AD e sul punteggio di una partita pari in luogo della terza partita si gioca un tie-break decisivo a 10 punti;

2) nella serie A2, B e divisioni regionali serie C gli incontri di doppio si giocano al meglio delle tre partite con tie-break a sette punti in tutte le partite.

3) nelle divisioni regionali serie D, ad eccezione dei gironi finali, in luogo della eventuale terza partita si gioca un tie-break decisivo dell’incontro a 10 punti.

 

(pubblicato in conformità a quanto previsto dall’art.96 c.2/d del RUG)

© riproduzione riservata

7 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *