Challenger Bergamo, I Resoconti: Kukushkin supera Vemic

di - 5 Febbraio 2008

Michail Kukushkin

Kukushkin b. Vemic 76(3) 63

Michail Kukushkin si qualifica per il secondo turno del challenger di Bergamo, superando Dusan Vemic col punteggio di 76 63. Dopo una partenza lenta, grazie alla quale Vemic si porta 3-0, il russo inizia a macinare gioco e recupera il break di svantaggio. Il punteggio segue poi i servizi fino al tie-break. Vemic sul 2-2 compie una volè smorzata di rovescio in allungo spettacolare portandosi 3-2. Da questo momento in poi però Vemic abbandona mentalmente il set e cede 5 punti consecutivi. Il secondo set inizia con 4 palle break annullate da Kukushkin a Vemic, due in particolare con ottimi diritti lungolinea. Nel game successivo Vemic sul 30-30 commette due doppi falli e regala il break. Kukushkin però subisce il controbreak immediato a causa di uno smash sbagliato sul 30-40. Ma Vemic è definitivamente uscito dal match e inizia a giocare solo palle corte, quantomeno una scelta azzardata su questa superficie. Kukushkin avrebbe poi la possibilità di chiudere con un ulteriore break, ma il punteggio segue i servizi fino alla conclusione.

Kukushkin, rispetto all’anno scorso, ha migliorato nettamente il rovescio, che esce ad un’ottima velocità; il diritto era ed è rimasto un ottimo colpo, con cui il russo può comandare il gioco. Il russo è giocatore in ascesa anche se , a tratti, commette errori di inesperienza, come alcuni passanti semplici tirati fuori; ne è la dimostrazione il fatto che il gioco di Kukushkin è migliorato nettamente nel momento in cui si è trovato avanti nel punteggio ed essendo, quindi, più tranquillo; differente la velocità e la sicurezza del diritto tra primo e secondo set; giocatore in piena evoluzione. Vemic, conferma la sua follia, cambiando ogni game tattica di gioco e non avendone quindi, evidentemente, nessuna.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *