Challenger Trani: Bene gli Italiani, Fabbiano: “Sono in fiducia”

di - 31 Luglio 2007

 trani.bmp

Giornata favorevole fino ad ora per i tennisti italiani nella seconda giornata del challenger di Trani. Bene subito Flavio Cipolla che supera agevolmente Riba; grande prestazione anche di Enrico Burzi che supera Benjamin Balleret (circa 300 posizioni avanti ad Enrico) lasciandogli solo 5 giochi. Passa anche Leonardo Azzaro che ha avuto la meglio nel derby con Jorquera al terzo set.

Il protagonista del giorno è però Thomas Fabbiano. Il giovane pugliese classe 1989 ha battuto in due set col punteggo di 64 76 l’argentino Fabbri, aggiudicandosi il primo match a livello challenger della sua carriera. Thomas avrebbe potuto chiudere più facilmente il match in vantaggio 64 52, ma l’argentino è stato bravo, lottando punto su punto, a raggiungere un insperato tie-break; qui Fabbiano, sotto 2-4 ha saputo riprendere in mano le redini dell’incontro per chiudere set e match.

Queste le dichiarazioni a fine match di Thomas Fabbiano su gentile concessione dell’ufficio stampa del challenger di Trani: “Venivo da due settimane importanti nelle quali ho raggiunto la semifinale nel 10.000 di Pallazzuolo e la finale nel 15.000 di Modena, dove ho vinto il doppio. Qui sapevo di trovare un livello di gioco più alto ma ero in fiducia per aver vinto diverse partite… Non conoscevo Fabbri, non ci avevo mai giocato ma mi è sembrato un buon giocatore. Sono partito bene, nonostante la tensione ed ho cercato di fare il mio gioco. Nel secondo set il vento contrario mi ha condizionato sul 5-2 per me e lui ne ha approfittato per infilare tre giochi consecutivi. Non riuscivo più a spingere e ho avuto paura di chiudere. Mi succede spesso sui punti importanti…dovrò allenarmi in questa direzione e giocare tante partite…!”

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *