Con la testa a Parigi

di - 19 Maggio 2014

paris

di Sergio Pastena

Una marea di francesi, ma i favori del pronostico altrove. L’Atp 250 di Nizza, ultima appendice di circuito prima del Roland Garros, vede infatti ai primi due posti della griglia di partenza Long John Isner ed Ernests Gulbis.

Atp Nizza

Inutile dire che, per il resto, il tabellone è letteralmente dominato dai transalpini: Monfils e Simon sono terza e quarta testa di esrie, troviamo tra i favoriti anche Mahut, che però con la terra lega poco, e Roger-Vasselin. Infine, a rimpinguare il tabellone dei galletti, sono arrivati anche i giovani qualificati Pouille e, soprattutto, il sorprendente Martin Vaisse che è riuscito a mettere in fila, senza perdere neanche un set, sia Ramos che addirittura Querrey.

Italiani in gioco: solo uno, Filippo Volandri, finito dal lato di Gulbis e impegnato al primo turno cotro Robin Haase.

C’era una volta la World Team Cup

A Dusseldorf, invece, si giocare la seconda edizione dell’Atp di casa, che dal 2013 sostituisce la cara estinta World Team Cup. Le attenzioni dei padroni di casa, neanche a dirlo, sono tutte puntate sull’unico tedesco testa di serie, Philipp Kohlschreiber, primo favorito del torneo.

Atp Dusseldorf

A seguire c’è lo spagnolo Granollers e subito dopo il nostro Andreas Seppi, che ha un bye al primo turno e poi dovrà vedersela con uno tra Matosevic e Mannarino. Spazio in tabellone anche per un altro italiano, Alessandro Giannessi, che ha un primo turno non impossibile contro un altro qualificato, l’australiano Jason Kubler.

Per il resto come sempre bisognerà dare un occhio a Dustin Brown, Vesely e alle altre mine vaganti del tabellone, che rispondono ai nomi di Melzer, Monaco e Davydenko. L’esperienza è sempre pericolosa…

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *