Cronache da Montecarlo – Volume 5 – Le Parole di Bolelli: “Io ci sono”

di - 11 Aprile 2010

Simone Bolelli

Simone Bolelli in conferenza stampa:

Sul match: “E’ stato un match nel quale ho avuto le mie occasioni. Nel primo set ho avuto subito una palla break in apertura ma non l’ho sfruttato e sul 1-2 ho subito io il break. Ho avuto l’occasione importante sul 2-4, quando Andreev si è trovato 0-40. In quel caso però ho sbagliato due diritti e soprattutto sul secondo avrei dovuto spingere di più, ma ho finito comunque per sbagliarli. Nel secondo set, dopo che ho breakkato e mi sono portato 3-1 è iniziata la bufera. Non è stata più una partita di tennis. Tra un punto e l’altro a volte passava un minuto e il campo era praticamente diventato in cemento, in quanto la terra, col vento, era volata tutta via. Ho provato a lottare ma lui alla fine è stato più bravo a gestire la situazione climatica che a mio avviso era al limite della regolarità”

Sulla fiducia: “In questo periodo mi sento in ripresa e sto giocando meglio. Ho fatto un bel torneo a Barletta, dove tra l’altro ho incontrato Trevisan che secondo me può diventare un buonissimo giocatore. A Napoli ho avuto un problemino al polso contro Garcia invece. Per quanto concerne gli spostamenti laterali e in generale la parte atletica, credo che sia più una questione mentale che fisica. La preparazione che ho fatto e il lavoro atletico impostato con Marco Panichi è di livello altissimo. Io comunque, nonostante le sconfitte, ci sono! Sono pronto a tornare a fine anni nei 100. Anche se l’obiettivo vero è quello di arrivare almeno intorno al 60-70 per fine 2010.”

Il rapporto con Piatti: “Con Riccardo il rapporto è buono e anche se non mi ha seguito mentre era negli States con Ljubo ci sentivamo tutti i giorni e quindi abbiamo avuto un confronto continuo. Abbiamo lavorato sulla parte tecnica, cercando di migliorare un po’ tutti i colpi. Sono fiducioso per la parte restante di stagione.”

© riproduzione riservata

3 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *