ITF: Cristiana Ferrando trionfa a Cantanhede

di - 29 Giugno 2015

Cristiana Ferrando e Daniele Ceraudo

di Giacomo Bertolini

Tantissimi, come da copione estivo, i tornei del calendario Itf/Future per il rush finale del mese di giugno, che ha visto ancora l’Italia difendersi bene tra giovani promesse e giocatori più esperti.

Partendo questa volta dalle fila femminili segnaliamo subito il secondo successo in stagione e della carriera per l’azzurra classe ’95 Cristiana Ferrando, pronta ad entrare per la prima volta in top 500 dopo il successo nel 10k di Cantanhede, carpet. Titolo conquistato in relativa scioltezza per la numero 2 del seeding, arrivata alla vittoria contro l’olandese Versteeg (64 76) senza aver perso neppure un set in cinque incontri. Per quanto riguarda invece gli appuntamenti da 25.000 dollari di montepremi volano Mathilde Johansson (Fra) e Irina Khromacheva (Rus), regine rispettivamente a Perigueux e Mosca, trofeo e top 200 sempre più vicina per la ceca Tereza Martincova, brava a portarsi a casa l’Itf svizzero di Lenzerheide. Sempre in ambito 25k vittoria a sorpresa per l’outsider americana Danielle Lao sul cemento di Baton Rouge (75 63 nel derby alla Austin), torna a farsi viva a Helsingborg (terra) la veterana Sofia Ardvisson, vincitrice del derby generazionale con Malin Ulvfeld per 67 61 62. Il 15.000 dollari olandese di Breda premia l’ennesima scommessa ceca Jesika Maleckova, si impongono invece in casa la cinese Xinyu Gao (nel 10k su terra di Anning) e la turca Basak Eraydin, tornata a colpire dopo un avvio di carriera folgorante tra le mura amiche del 10k su cemento di Balisekir. Menzione speciale in conclusione per quella che, nella squadra della Repubblica Ceca, sembra decisamente più a fuoco, ovvero la classe 1998 Marie Bouzkova, vincitrice in una giovanissima finale giocata con la 15enne statunitense Daniel del torneo mauritiano di Grand Baie La Croisette.

Chiuso il focus al femminile spazio adesso agli uomini con i risultati chiave della settimana appena trascorsa. Conferma i notevoli progressi fatti con il quarto centro del 2015 il tennista di Taipei Liang-Chi Huang, tennista classe 1992 ormai a ridosso dei primi 200. Per l’asiatico trionfo nel 10k sul duro di Hong Kong contro il secondo favorito Hung per 60 61. Tra gli azzurri nessun titolo dal singolare ma buone conferme dal doppio con Riccardo Ghedin e il cinese Bai a segno a Zhangjiagang (dove si impone Di Wu) e Andrea Basso che si prende il trofeo di Seefeld in coppia con lo svizzero Margaroli (in singolo finale al russo Dmitriev). Tra i colpacci casalinghi registriamo quello del giapponese Yasutaka Uchiyama nel 10k su terra di Sapporo (62 63 a Katayama) e quello del 29enne brasiliano Caio Zampieri, al terzo sigillo in stagione sui campi in terra rossa di Itajai, mentre l’olandese Scott Grieksppor si sblocca in casa con il primo titolo in carriera conquistato nel 15k di Breda (64 61 a Reuter). Aria di nomi nuovi anche in Spagna, con il 15.000 dollari sul cemento di Palma del Rio preda del francese Tom Jomby, doppietta singolo-doppio a Toulon (15k, terra) per il suo connazionale Alexis Musialek, abile nel non farsi sorprendere dallo sconosciuto spagnoloMartinez Portero, ko al terzo set. Decisamente sfortunata, in chiusura, la trasferta azzurra in due tornei italiani: il doppio Remondina/Di Giuseppe brilla a Roma (10k, terra), ma il titolo in singolo va alla svizzera Lisa Sabino (in finale su Remondina), il tedesco Maximilian Merterer invece beffa tutti sul rosso di Basilicanova.

TENNISTA ITF DELLA SETTIMANA: MARIE BOUZKOVA (CZE)
MIGLIOR AZZURRA: CRISTIANA FERRANDO
TENNISTA FUTURE DELLA SETTIMANA: LIANG-CHI HUANG (TPE)
MIGLIOR AZZURRO: n.a.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *