ITF: Cecchinato trionfa a Modena

di - 24 Luglio 2013


(Marco Cecchinato – Foto Nizegorodcew)

di Giacomo Bertolini

CECCHINATO PERFETTO, COUACAUD SI SUPERA

Modena (15.000$ Italia): Torna a colpire nel circuito Future uno dei prospetti più interessanti del tennis giovanile azzurro, il classe 1992 Marco Cecchinato, perfetto protagonista del 15k su terra di Modena. Primi turni complessi e conclusione in totale sicurezza per la terza testa di serie del torneo che, dopo i rischi dei primi turni, non ha più tremato coronando la sua cavalcata vincente contro l’austriaco Dominic Thiem(1), regolato in finale 63 64. Terzo centro complessivo per il tennista italiano, fresco di best ranking alla piazza numero 296. Gli altri azzurri al via: stop in semi per Fortuna, quarti amari per Giorgini(5), Burzi(7) e Sinicropi(4). Resa agli ottavi per Baldi, Oradini, Fago, Giacalone, Pancaldi, Basso, Chiurulli, Ottolini, subito ko Pellegrino, Cacace, Mercuri, Leonardi, Pontoglio, Tessaro, Petrone(8), Della Tommasina, Papasidero, Torroni, Massara, Licciardi. Doppio a Giacalone/Giorgini su Cecchinato/Fago.

Istambul (10.000$ Turchia): E dall’ottimo acuto di Marco Cecchinato al nuovo capolavoro del tennista francese Enzo Couacaud, talento classe 1995 al secondo centro del 2013. Impressionante il cammino del numero 647 al mondo che, da settimo favorito del seeding, non ha concesso chance agli avversari arrivando così facilmente a conquistare il secondo trofeo Future della sua carriera. Per il 18enne nato nelle Mauritius finale da manuale contro la sorpresa israeliana classe ’94 Bar Tzuf Botzer, ko 64 61. Sul cemento di Istambul semifinale azzurra con Ghedin(1) e secondo turno per Portaluri. Eliminazione immediata per Marfia.

Felixstowe (10.000$ Gran Bretagna): In Inghilterra adesso dove si conferma profeta in patria il mancino di Slough Marcus Willis, vincitore a mani basse del 10.000 dollari su erba di Felixstowe. Percorso netto da applausi per il numero 547 Atp, bravo a sfruttare la sua quinta testa di serie fino alla finale, vinta agilmente contro il connazionale Neil Pauffley82) 62 64. Secondo colpo per il 22enne inglese, sul fronte azzurro sorride l’Italia con la splendida semifinale di Stefano Napolitano, unico iscritto.

Tallinn (15.000$ Estonia): Parentesi estone adesso con il successo nel 15k su terra di Tallinn di un altro giovanissimo francese in rampa di lancio, il classe 1994 Lucas Pouille. Partito come numero 2 del tabellone e con un best ranking appena ritoccato al numero 247 Atp, il promettente tennista transalpino ha letteralmente dominato il torneo baltico, vinto nettamente dopo aver ceduto un set nel match d’esordio. Eloquente il match della finale con il 19enne di Grande Synthe superiore al russo Ivan Nedelko(6) per 62 61. Quarto sigillo per Pouille, tra gli azzurri secondo turno fatale per Marcora(4), subito fuori Serena.

Sharm El Sheikh (10.000$ Egitto): Prosegue anche nell’immancabile appuntamento di Sharm la striscia delle giovani vittorie della settimana nel circuito cadetto con l’ottimo trionfo, in terra d’Egitto, del numero 6 del seeding Vladyslav Manafov, 20enne mancino di Kiev al primo centro in assoluto. Torneo da incorniciare per il giocatore ucraino che, nonostante diversi match tirati risolti al terzo, è ugualmente riuscito ad acciuffare il primo trofeo della carriera in finale, dove, con un secco 64 64, non ha lasciato scampo al padrone di casa Ramy Kamal Aita. Aria di best ranking per Manafov, attualmente impantanato fuori dai primi 800 al mondo. Gli italiani, i risultati: bilancio negativo con Di Ianni out al secondo turno e Garzelli, Vianello e Ricca subito bocciati.

Altri tornei della settimana: Avanza la Bolivia di Hugo Dellien

Saint-Gervas (15.000$ Francia): Si fa sentire, eccome, la Bolivia di Hugo Dellien, scatenata sorpresa classe 1993 già vincitore del suo terzo centro stagionale. Va infatti all’interessante 20enne di Trinidad anche il torneo francese di Saint-Gervas, appuntamento su terra rossa da 15.000 dollari che vedeva il rappresentante sudamericano accreditato della terza testa di serie. Per Dellien, attuale numero 487 e vincitore anche in doppio, vittoria sofferta in finale contro lo strepitoso tennista di casa Johan Sebastien Tatlot 8classe ’96) arresosi con onore al terzo 64 57 63. Italiani assenti.

TENNISTA DELLA SETTIMANA: ENZO COUACAUD (FRA)

© riproduzione riservata

5 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *