Hewitt, Che Crollo!

di - 14 Giugno 2011

di Sergio Pastena

Andiamo a vedere come di consueto le variazioni settimanali della classifica.

Top 10
Come prevedibile sono poche le scosse di una settimana, quella prima di Wimbledon, che è generalmente di assestamento. Eppure se Djokovic fosse stato presente al Queen’s avrebbe potuto strappare la prima posizione a Nadal, specie in considerazione del fatto che lo spagnolo si è fermato ai quarti di finale: tutto è rimandato all’erba londinese.

Top 50
Anche i primi cinquanta restano quelli che erano, con pochissime variazioni di rilievo: la più significativa è quella di Kohlschreiber, che incamera i punti della vittoria di Halle rientrando nei primi 40.

Top 100
Tre new entry nei primi 100 della classifica: due sono giovani in ascesa (Schoorel e Ramos, rispettivamente al numero 98 e 100), uno è un gradito ritorno, quello del francese Mahut. A fargli spazio sono Zverev, Ramirez-Hidalgo e un terzo di cui parleremo a parte.

Up
Abbiamo già detto di Kohlschreiber, che sale di dieci posizioni e arriva al numero 39, ma merita un applauso anche Dudi Sela (+13 e numero 81 della classifica), mentre fuori dai 100 è degno di nota Greul (+28, posizione 112) e tocca il suo best ranking Tomic al numero 158.

Down
Dicevamo prima del terzo tennista ad uscire dai primi 100. Non è uno qualunque, risponde al nome di Lleyton Hewitt e, con i punti della vittoria di Halle del 2010 in uscita, perde ben 57 posizioni per precipitare al numero 130. Una roba che, al confronto, il -14 di Querrey (ora quarantesimo delle classifiche) è una lieve flessione. Sempre nei 100 perde dieci posizioni Benjamin Becker.

Italiani
Fognini ritocca il best ranking al numero 34 senza giocare, ma non è l’unico ad ottenere la miglior classifica tra gli italiani in questa settimana. Partiamo da Travaglia, che coi punti del Future di Bergamo guadagna altre 25 posizioni e si assesta al 332. Gaio arriva al numero 427 (+29) e Trusendi al 321 (+4), mentre è da segnalare (anche se non è best ranking) anche il +59 di Marrai, che gli vale la posizione 339. Infine una menzione speciale per Cecchinato: il 18enne siciliano ha raggiunto le semifinali a Bergamo salendo di quasi duecento posizioni in graduatoria ed entrando nei primi mille, al numero 862.

© riproduzione riservata

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *