Il punto su Napoli e Caserta.. trionfo di Jelena Dokic; fuori Petraz e Tenconi

di - 17 Maggio 2008

Comunicati Stampa

Itf Caserta
Caserta saluta la nuova regina. E’ Jelena Dokic, la serba ex numero 4 del mondo, che trionfa nella 22ma edizione degli Internazionali femminili di Caserta, decisa a tornare la campionessa d’un tempo. Per la Dokic quella di Caserta è la seconda vittoria consecutiva, dopo il successo di Firenze della scorsa settimana.
Grande pubblico a Caserta per assistere alla finale per il titolo: gli appassionati hanno seguito con passione il torneo e, in particolare, la campionessa serba dal palmares e dal passato tennistico fuori del comune e da vera fuoriclasse. Mai una tennista così forte aveva iscritto il proprio nome nell’albo d’oro del torneo organizzato dal Tennis Club Caserta, con 25mila dollari di montepremi, valido per le classifiche mondiali Wta e con partners Diveal e Farcauto.
Dignitosa in finale la difesa della sorprendente 22enne austriaca, Patricia Mayr, quest’anno nella squadra nazionale di Fed Cup. L’austriaca ha resistito 1h15′ prima di cedere alla più forte avversaria, 6-3 6-1. Da ricordare che la Mayr proveniva dalle qualificazioni e aveva vinto le ultime cinque partite consecutive giocate a Caserta.
Nel torneo di doppio, vittoria delle cinesi XAN-XU, in finale sulle australiane Ferguson-Wheeler, 4-6 6-4 10-8.
Al termine della finale, tradizionale cerimonia conclusiva, con la partecipazione dei dirigenti del Tennis Caserta, con il presidente Massimo D’Onofrio a fare gli onori di casa, con i partners del torneo e le istutuzioni sportive e politiche di Caserta e Campania. Nel 2009 il Tennis Club Caserta festeggerà il 50mo anniversario dalla fondazione e il circolo è pronto a programmare un’edizione degli Internazionali ancora più ricca nel montepremi e nella partecipazione.

Itf Napoli
Finisce in semifinale la corsa del napoletano Giancarlo Petrazzuolo verso la vittoria della Damiani Cup, il torneo internazionale del Circolo Tennis Averno, dotato di 15mila dollari di montepremi e che fa parte del circuito europeo itf. Petrazzuolo ha perso in semifinale 6-3 6-2 contro il portoghese Rui Machado, testa di serie numero 2. Va male anche all’altro italiano rimasto in gara, Tomas Tenconi, che deve arrendersi all’esperienza dell’argentino Pastorino che è tesserato per un circolo campano, il Garden Vesuvio di Torre del Greco di serie A2. Pastorino ha prevalso 6-4 6-4. Domani (domenica) la finale per il titolo è in programma alle ore 11.30, con ingresso gratuito.
Il torneo di doppio, infine, è stato vinto dalla coppia argentina Alvarez-Noviski che hanno battuto 7-6 6-1 l’altro argentino Gonzalia e lo spagnolo Perez-Puig.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *