Internazionali BNL d’Italia 2015: Wild Card e PreQuali

di - 8 Aprile 2015

Foro Italico

di Alessandro Nizegorodcew

Gli Internazionali BNL d’Italia 2015 entrano nel vivo. Manca esattamente un mese al primo “15” ufficiale del Masters 1000 di Roma, ma tra tornei di prequalificazioni e l’odierna presentazione ufficiale del torneo, il clima “Foro Italico” è già più caldo che mai. Le wild card per il tabellone principale ufficialmente sono state assegnate a Simone Bolelli e Paolo Lorenzi nel maschile e a Karin Knapp e Francesca Schiavone nel femminile. Qualora Bolelli dovesse, come probabile, entrare direttamente in Main Draw, l’invito scalerebbe a Luca Vanni.

Le prequalificazioni, che quest’anno inizieranno il lunedì come dichiarato dal direttore del torneo Sergio Palmieri, si svolgeranno nell’arco di quattro giorni (4-7 maggio). Per quanto riguarda i tennisti partecipanti la formula di entry list, sia per il maschile che per il femminile, è identica allo scorso anno:

18 tennisti provenienti dai tornei Open disputatisi in tutta Italia (6.000 partecipanti stimati)
2 giocatori sorteggiati tra i perdenti nei quarti di finale dei tornei Open (con sorteggio pubblico presso la sede FIT il giorno 27 aprile alle re 12)
8 tennisti scelti e invitati dal Settore Tecnico Nazionale (i nomi verranno annunciati il 15 aprile, ultimo giorno utile per iscriversi al torneo challenger del Garden, così da dare la possibilità a chi non fosse invitato di partecipare al classico torneo pre-Foro Italico)

Le prequalificazioni metteranno in palio tre wild card per il Main Draw (due per il maschile, una per il femminile) e otto per le qualificazioni (quattro per maschile e quattro per il femminile), con una formula però diversa rispetto al passato. “Abbiamo pensato ad un torneo che si basi totalmente su meriti sportivi – ha spiegato Sergio Palmieri – e tutti potranno guadagnarsi la chance di avere un Wild Card per il Main Draw”.

Pre-Qualificazioni Maschili – La FormulaI tennisti invitati dal Settore Tecnico entreranno in gioco in un secondo momento, come lo scorso anno, dopo le prime sfide tra i tennisti provenienti dai tornei Open. Una volta giunti ai quarti di finale il tabellone si dividerà in due. Da una parte i vincenti e dall’altra i perdenti. I due finalsiti (che ovviamente non disputeranno una inutile finale) si aggiudicheranno i prestigiosi inviti per il tabellone principale, mentre i due perdenti in semifinale avranno wild card per le qualificazioni. Le rimanenti due wild card per le qualificazioni verrano assegnate tramite il tabellone “consolation” che vedrà in gara i perdenti dei quarti di finale. Ecco riassunta nello schema la formula

Prequalificazioni Maschili

Pre-Qualificazioni Femminili – La Formula
Stesso concetto del maschile, ma dovendo assegnare una sola wild card per il main draw, anziché due, il torneo vedrà disputarsi anche la finale. In qualificazioni andranno la perdente della finale e le due sconfitte in semifinale. L’unico dubbio è sulla quarta wild card per le “quali”, che potrebbe essere sorteggiata tra le perdenti nei quarti di finale. Quest’ultimo punto è ancora da chiarire

Prequalificazioni Femminili

Settore Tecnico: Il Toto-Nomi
Per quanto concerne le “convocazioni” che il Settore Tecnico Nazionale diramerà per i 16 posti (8 nel maschile e 8 nel femminile). Partiamo da Gianluigi Quinzi, che verrà invitato ma che, come dichiarato al nostro inviato a Napoli Carlo Carnevale, non vi prenderà parte. Molto probabilmente verranno scelti: Matteo Donati, Stefano Napolitano, Filippo Baldi, Gianluca Mager, Marco Cecchinato, Federico Gaio. Potrebbero trovare posto anche Salvatore Caruso e Riccardo Bellotti. A sensazione, meno chance per i “meno giovani” Matteo Trevisan, Thomas Fabbiano, Roberto Marcora, Andrea Arnaboldi e Matteo Viola. per quanto riguarda il femminile Gioia Barbieri, Nastassja Burnett, Jasmine Paolini, Martina Trevisan, Alice Matteucci, Martina Caregaro, Cristiana Ferrando, e Georgia Brescia dovrebbero essere le 8 scelte dal Settore Tecnico.

© riproduzione riservata

32 commenti

  1. Pingback: Internazionali 2015: Roma e il tennis per tutti | SPAZIO TENNISSPAZIO TENNIS

  2. francesco

    Una cosa non mi è chiarissima: le wc per il MD dunque dovranno vincere tra i 3 e i 4 match corretto?
    Praticamente anche per il tabellone perdenti per avere la wc bisognerà vincere 3/4 partite. Praticamente vincere un torneo la settimana prima, per poi giocare Sabato. Secondo me un po’ troppo, un po’ cervellotico.

  3. Federico

    Onestamente non capirei il perchè di un invito, ad esempio, a Mager e Baldi (mettiamoci anche Napolitano), a scapito di Arnaboldi o Fabbiano.

    Ok, i primi due sono decisamente più giovani, ma non hanno ancora dimostrato di avere un livello tale da poter battagliare in un torneo del genere. Attualmente non avrebbero chance nelle pre-quali, figuriamoci nelle quali.

    Giocatori “navigati” come Arnaboldi e Fabbiano invece, anche a giudicare da questo primo trimestre 2015, meriterebbero sicuramente di più una chance in questo torneo. Non saranno più vent’enni, ma comunque sono ancora perfettamente in corsa per sognare in grande, Luca Vanni docet.

  4. Alessandro Nizegorodcew

    @Federico
    Su Tommy e Arna concordo. Per la mia analisi ho preso però in considerazione quanto avvenuto gli scorsi anni

  5. Alessandro Nizegorodcew

    @francesco
    I giocatori invitati dal settore tecnico, quelli favoriti per aggiudicarsi le Wild card, non prendono parte al primo turno di prequali. Credo quindi che i match saranno al massimo 3 a meno che non arrivi in fondo qualcuno proveniente dagli Open, cosa assolutamente possibile tra l’altro. Di base comunque chi raggiunge la wc per le qualificazioni potrebbe arrivare stanco concordo..

  6. cataflic

    Vabbè, penso che il concetto chiave sia la promozione dei tornei di qualificazione sul territorio sfruttando il brand degli Internazionali….farò bene ai circoli?…e al tennis italiano?….speriamo!
    I meccanismi di assegnazione sono opinabili per definizione e sarebbe identico se la fit assegnasse d’imperio le wc.

  7. pibla

    Bah, io aspettavo ancora 2-3 sett di challengers italiani su terra e poi assegnavo d’imperio anche le ultime due wc per il main draw, tendenzialmente a Quinzi e a Donati….e tanti saluti a tutti

  8. Federico

    Assolutamente, infatti io discuto i dubbi metodi di assegnazione degli inviti 🙂

    Purtroppo giovane, in particolar modo da noi, non significa necessariamente forte.

  9. santopadre(dei forum)

    Beh almeno quest’anno hanno fatto un passo avanti e la wild card per il tabellone principale andrà ai vincitori e non in base alla classifica,quindi teoricamente tutti la possono vincere.

    Il problema è sempre quello degli inviti della federazione,per me dovrebbero aumentare.Non è giusto secondo me che gli Arnaboldi e Fabbiano non possano giocarsi la propria chance.Io inviterei d’uffico i tennisti compresi nei primi 250 del mondo,gli under24-25 nei primi 500 e per i restanti posti giovani seguiti dalle federazione(un minimo con posti sicuri).I torneini rimarrebbero ma per lor il torneo di pre-quali inizierebbe molto prima con 2 turni preliminari tra i 16 vincitori(non più di 16 tornei e basta con il sorteggio tra quelli arrivati nei quarti dai…)che porterebbe al tabellone finale delle pre-quali solo 4 giocatori.Numero di giocatori nel tabellone da decidere ma con l’impronta di far fare al massimo 3 partite alle 4 o 8 teste di serie.

    Questo metodo darebbe veramente la possibilità a tutti quelli con una chance di poter partecipare…anche i pro con classifica challenger che non si possono fermare a fare un torneino di pre-quali oggettivamente ma che con il metodo attuale come al solito rischiano di non poter partecipare perchè viene invitato il 900 del mondo ma non un top 200 che sicuramente avrebbe molte più chance di ben figurare…comunque ogni anno fanno un passo avanti mi sembra,quindi magari tra una decina ci arriveranno 😀 :p.

    Fine dell’immancabile papocchio sulle pre-quali,ormai è tradizione 😀

  10. santopadre(dei forum)

    ps=volevo scrivere papiro,non so perchè ho scritto papocchio,deve essere per l’abitudine di usare quella parola quando scrivo qualcosa su”affari”all’italiana :p 😀

  11. Alessandro Nizegorodcew
    Autore

    @Santopadre(dei forum)
    Mi fa ridere molto il fatto che tipo ogni anno arrivi a commentare le prequali e poi scompari ahahaha 🙂 🙂 🙂 Comunque si anche secondo me a questo punto se devi utilizzare questa formula ne inviti di più, almeno 12, tra cui giovani e gente con buona classifica che sia Top-300

  12. Andrea Gabrielli

    Le pre-quali non hanno alcuna funzione tennistica.
    Servono SOLO come pretesto per giocare i tornei Open (su cui la FIT ovviamente guadagna) con tanti iscritti.
    E’ una idea che trae spunto da quanto fanno in USA.
    Detto ciò gli inviti federali vanno come “premio” ai giocatori su cui la FIT investe dei soldi sotto form di contributi.

    Questo sistema ha un’ulteriore e non trascurabile funzione che è quella di evitare le polemiche che hanno da sempre accompagnato l’assegnazione delle WC in tabellone ed il quali. In questo modo la FIT ha stabilito un criterio abbastanza oggettivo. Chi vince prende la WC.

  13. santopadre(dei forum)

    ahahahah Alessandro hai ragione,per me le discussioni sulle pre-quali ormai sono una tradizione più importante di Natale e Pasqua,senza queste discussioni non posso vivere,le aspetto sempre con ansia :D.Sparisco ma però leggo tutto 😉 ,cercherò comunque di non sparire e scrivere un pò più spesso ma essendo”logorroico”tennisticamente scrivendo :p a volte mi autoblocco per non annoiare gli interlocutori o per non autoannoiarmi con le mie idee o opinioni :).

    x Andrea Gabrielli=si sicuramente lo fanno per quello o comunque come promozione ma la mia idea permetterebbe di continuare a farlo includendo però anche quei giocatori che al momento restano fuori per il numero ristretto di inviti.Faccio un esempio sul buon Gaio,giusto avere lui in tabellone ma non si può onestamente avere lui e non Arnaboldi,Marcora e Fabbiano(giusto per fare 3 nomi),che gli sono tutti d’avanti in classifica e 2 di loro anche nettamente.Come dice Alessandro allarghiamo ad almeno 12 giocatori gli inviti o ancora meglio secondo me a 16(con dei criteri precisi,oltre agli 8 scelti dalla fit),selezionando con un turno in più quelli dei torneini che comunque avranno la loro chance a Roma e non ci sarebbe nessun problema a fargli fare 1 turno in più tra di loro al Foro 1 giorno prima.E tutti avrebbero la propria chance realmente e sarebbe ancora più meritocratico,pur mantenendo torneini ecc.

  14. Le wild card sono gli inviti a disposizione dei tornei per integrare il campo di partecipazione. Spesso vengono destinate a giocatori del posto, giovani promesse o magari a qualche nome di prestigio. Tuttavia, è capitato in più di un’occasione che certi inviti fossero “sospetti”. Soprattutto nei tornei challenger, venivano assegnate wild card a giocatori senza la minima possibilità. Il fenomeno della compravendita delle wild card è ancora molto frequente.
    Spero vivamente che non sia il caso di un Torneo cosi importante come gli Internazionali BNL d’Italia.

  15. Nikolik

    Per quanto riguarda ie prequalificazioni femminili, le 8 scelte dal settore tecnico sono una tua previsione oppure hai raccolto delle indiscrezioni?

  16. Alessandro Nizegorodcew
    Autore

    @Nikolik
    95% sono quelle lì
    Per il maschile qualche dubbio in più, anche perché Quinzi non dovrebbe esserci

  17. Alessandro Nizegorodcew
    Autore

    @Mauro64
    No ormai è un fenomeno molto molto molto ridotto. Dieci anni fa praticamente succedeva quasi sempre, ma comunque non in tornei così importanti. Su questo posso mettere la mano sul fuoco

  18. biglebowski

    Le complicazioni italiane, in materia tennis ma anche di lavoro, ad esempio, e non solo, sono dovute a quelli che chiamo i Komplicatori.

    Il Komplicatore è un mestiere.

    La sua attività consiste nel creare complicazioni; o, almeno, nel mantenerle.

    Il Komplicatore non è sciocco: se tutto fosse rapido e semplice, lui non avrebbe ragion d’essere, e perderebbe il posto.

    Quindi il Komplicatore complica: ma non lo può dire.

    Si appellerà quindi alle procedure, alle formalità, ai regolamenti, alle consuetudini.

    Tutte cose che, nel tempo, ha creato lui, per tenersi occupato e tirarci fuori un reddito per sè e la sua corte.

    Assolutamente scandaloso.

    p.s.: mi stupisco che Andrea Gabrielli non sia al corrente che la procedura in uso in USA e in altri paesi è completamente diversa.
    Ai vincitori del torneo di prequalificazioni viene concesso 1 (una) wild card per il tabellone di qualificazioni.
    Tutte le altre vengono decise con criterio e RESPONSABILITA’.
    Ma quella è la patria dei Semplificatori, il signor Palmieri lo avrebbero già preso a calci in culo da un pezzo.

  19. Alessandro Nizegorodcew

    @big
    Guarda che Gabrielli lo sa benissimo.. Ha solamente scritto “trae spunto da…”

  20. Andrea Gabrielli

    Diciamo che il mio trae spunto stava a significare che, quando sono state inserite le pre-quali, si era provato a giustificarne l’introduzione sfruttando il modello usato dalla usta.

  21. Andrea Gabrielli

    Cio’ detto, ricordando le polemiche del passato relative alle wild cards mi preme far notare un paio di cosette:
    A casa mia sono io faccio le regole ergo sono l’unico a decidere chi entra e chi esce. Allo stesso modo l’organizzatore di un torneo ha il diritt di scegliere come meglio crede chi invitate a casa sua senza dover per questo giustificare “erga omnes” le sue scelte. Perquesto non mi e’ mai piaciuto commentare le scelte in materia di WC salvo “andare in bestia” davanti ai ridicoli tentativi degli organizzatori stessi di giustificare le scelte stabilendo dei criteri pseudo oggettivi che di anno in anno pero’ venivano modificati (quando in realta’ nessuna regola esiste in materia di WC se non LA TOTALE DISCREZIONALITA’ degli organizzatori!).
    Il torneino di pre-quali altro non e’ CHE IL MODO PERFETTO DI NON SCEGLIERE. Dare 3 o 4 WCs impone delle scelte che inebitabilmente generano polemiche. Le pre-quali servono A NON METTERCI LA FACCIA, A NON PRENDERSI LA RESPONSABILITA’ di una scelta. Meglio fare cosi come PONZIO PILATO. Invitando 8 atleti (a cui aggiungere le 2 wc in tabellone) si lascia che sia qualcun’altro a scegliere.

    P.s. Forse meglio cosi che altrove. A Miami le WC in tabellone ed in quali sono ESCLUSIVO DOMINIO della IMG che le da a giocatori sotto contratto. IMG e’ ovviamente proprietaria del torneo.

  22. cataflic

    Biglebowsky
    il komplicatore …..ahahah grande…..adesso vi saluto ché devo andare a compilare il modulo, per richiedere la carta di accesso che permette di prenotare al centro per l’assistenza ai servizi una lista tra cui scegliere tra i vari enti …….ahahah

  23. santopadre(dei forum)

    Biglebowsky
    ahahahah il Komplicatore mi ricorda l’intelligente,il primo”reality”sul parlamento della Gialappa,immagino tu abbia preso spunto da la eheheheh…e dalla vita quotidiana ahimè.

    Comunque sul fatto che dovrebbero essere assegnate meno wild card con questo metodo siamo tutti d’accordo(in realtà ormai sono addirittura aumentate)ma visto che indietro non tornano(e non c’è verso che succeda),si prova a consigliare qualcosa che migliori la situazione…pur sapendo che il komplicatore fa un pò come gli pare ;p

  24. Pingback: Prequali: Ufficializzati i 16 nomi dal Settore Tecnico | SPAZIO TENNISSPAZIO TENNIS

  25. Pingback: 2019

  26. Pingback: cleantalkorg2.ru

  27. Pingback: #macron #Lassalle

  28. Pingback: a2019-2020

  29. Pingback: facebook

  30. Pingback: facebook1

  31. Pingback: javsearch.mobi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *