Italiane ovunque!

di - 6 Luglio 2014

fed cup

di Sergio Pastena

L’imbarazzo della scelta

La favorita è lei

La favorita è lei

In Austria, a Bad Gastein, certo non si può dire che il tennis italiano abbia poche aspettative. Sarebbe tremendamente ipocrita, visto che le prime due teste di serie del torneo rispondono al nome di Flavia Pennetta e Sara Errani e la settima, Camila Giorgi, ha potenzialità a sufficienza per ambire a vincere il titolo.

Non sarà facile, quello no: in campo troveremo tipi mica facili come la Suarez Navarro e la Petkovic, mentre bisognerà tenere d’occhio la Meusburger che ha il vantaggio di giocare in casa. Per il resto niente italiane nelle qualificazioni, ma quelle che ci sono ci bastano e avanzano.

Wta Bad Gastein

Per ciò che riguarda i sorteggi Flavia Pennetta trova Grace Min, la Giorgi sfida la Hlavackova mentre Sara Errani attende una qualificata. Tutto sommato, niente di impossibile.

Tutte outsider tranne Simona

Quale tennista può essere favorita in un torneo Wta a Bucarest?

Grossi dubbi sul nome, ovviamente, non ce ne sono: se si gioca in Romania allora è Simona Halep la prima testa di serie, non ci piove. Guai però a darla come vincente sicura, non sta bene specialmente per i tifosi italiani: la seconda del draw, infatti, risponde al nome di Roberta Vinci e la quarta testa di serie è Karin Knapp.

Wta Bucarest

La sorpresa sarà lei?

La sorpresa sarà lei?

Torneo senza grandi firme, Halep a parte, cosa comprensibile in una settimana post-slam: le speranze dei padroni di casa sono riposte anche su Dulgheru, Begu e Cadantu, anche se sono capitate tutte e tre nella quarta slot del tabellone e quindi solo una di loro potrà andare più in là dei quarti di finale. Speriamo nessuna, che quella è zona della Vinci.

Per il resto le qualificazioni sono allo sprint finale e la Grymalska si gioca l’accesso al tabellone con l’estone Kontaveit, dopo aver battuto la Voracova e devastato la Naydenova. Fuori subito la Brianti, sconfitta dalla Putintseva

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *