Italiani under-11: Bonaiuti in evidenza

di - 29 Agosto 2014

Giuseppe Bonaiuti

Nel tennis come in ogni altro sport, undici anni sono ancora pochi per capire se un talento potrà diventare un campione. Tuttavia, farsi notare a ripetizione è sicuramente sinonimo di grandi qualità, le stesse che sta mostrando Giuseppe Bonaiuti, classe 2003. Il giovanissimo portacolori de La Ferratella Sporting Club ha recentemente raggiunto le semifinali nel Campionati Italiani under 11, andati in scena nel Centro Estivo Federale di Serramazzoni (in provincia di Modena), confermando di essere uno degli undicenni più interessanti dell’intero panorama nazionale. Qualificatosi grazie alla vittoria nei Campionati laziali di categoria, Bonaiuti si è presentato nel Modenese mettendo in fila uno via l’altro Lorenzo Carbone, Enrico Lanza Cariccio e Flavio Mario Pasquariello. In semifinale è stato l’unico a strappare un set al messinese Giorgio Tabacco, grande favorito della vigilia e laureatosi campione italiano il giorno successivo. Perso il primo set per 6-1, Bonaiuti ha strappato il secondo per 6-4, prima di cedere il terzo di misura, ma il bilancio del suo torneo è assolutamente positivo. Allenato dal tecnico nazionale Domenico Liguori, Bonaiuti è cresciuto in una famiglia di tennisti: la madre, Patrizia Zacchi, è stata una seconda categoria, mentre il padre Marco è uno degli over 50 più forti del mondo. Naturale, quindi, che il piccolo Giuseppe abbia iniziato a giocare da quando ancora non arrivava alla rete, sviluppando caratteristiche tecniche non indifferenti. Nel suo repertorio spiccano un’ottima sensibilità e un tennis completo a tutto campo, con una visione di gioco notevole, soprattutto in relazione ai suoi undici anni. Da migliorare, invece, la rapidità negli spostamenti laterali e la fase difensiva, sempre più importante nel tennis moderno. Non pago della semifinale in singolare, a Serramazzoni il baby talento laziale ha anche sfiorato l’accesso alla finale del tabellone di doppio, in coppia col coetaneo Flavio Mario Pasqueriello. I due si sono fermati al penultimo atto, battuti per 6-1 5-7 10/8 da Luca Nardi e Riccardo Rotilio.

IL CAMMINO DI BONAIUTI A SERRAMAZZONI
Singolare. Primo turno: Bonaiuti b. Carbone 4-6 6-0 6-1. Secondo turno: Bonaiuti b. Lanza Cariccio 6-4 7-6. Quarti di finale: Bonaiuti b. Pasquariello 6-0 7-6. Semifinali: Tabacco b. Bonaiuti 6-1 4-6 6-3. Doppio. Primo turno: Bonaiuti/Pasquariello b. Olivieri/Ribecai 6-1 6-2. Quarti di finale: Bonaiuti/Pasquariello b. Bielli/Castellano 7-5 7-5. Semifinali: Nardi/Rotilio b. Bonaiuti/Pasquariello 6-1 5-7 10/8.

© riproduzione riservata

92 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *