Itf Campobasso (25.000$): Gioia Barbieri in semifinale, “Sto giocando benissimo”

di - 12 Giugno 2010

Gioia Barbieri
(Gioia Barbieri – Foto Nizegorodcew)

Prosegue imperterrita la marcia di Gioia Barbieri in quel di Campobasso (25.000$). La tennista azzurra, classe 1991 e numero 770 Wta, ha superato nel derby di quarti di finale la piemontese Giulia Gatto-Monticone, conquistandosi un posto in semifinale. Gioia si è imposta col punteggio di 61 67(5) 62, non senza attraversare alcuni momenti di forte difficoltà. Ecco cosa ci ha dichiarato al termine del match, raggiunta da Spazio Tennis: “Oggi è stato un match molto strano, che ho giocato a tratti benissimo. Contro Giulia avevo già giocato due volte ad inizio anno e sapevo che il mio gioco, dotato di colpi molto anticipati, poteva darle fastidio. La Gatto infatti è una tennista molto intelligente e sa sempre prima dove tirerai la palla; per questo motivo ho cercato di anticipare sempre di più per toglierle il tempo di pensare. Il primo set è stato praticamente perfetto e sono riuscita a chiuderlo 6-1. Nel secondo ho avuto invece un calo psico-fisico notevole e mi sono ritrovata sotto 0-4 in 10 minuti. Ho reagito, poiché non volevo lasciare un set in maniera così banale e ho rimontato addirittura sino al 5-4 e poi 6-5 in mio favore. Qui c’è stato un game lunghissimo e molto combattuto, che ho finito per perdere a causa di un doppio fallo. Nel tie-break sono partita fortissimo andando avanti 5-1, momento nel quale ho tirato fuori di poche dita un diritto a campo aperto, al quale ho voluto imprimere un’eccessiva e inopportuna forza. Lei è quindi cresciuta e, grazie anche ad alcuni miei regali, ha conquistato il secondo set. In quel momento il mio allenatore, Paolo Galli, ha abbandonato momentaneamente gli spalti inviperito per come avevo buttato il parziale. Ad inizio terzo set mi sono ritrovata sotto 0-2, ma lì ho ripreso tutto d’un tratto a giocar bene, vincendo 6 giochi consecutivi e quindi il match.”

In merito invece al torneo nel complesso e alla prossima avversaria (Laura Thorpe), ecco le parole dell’azzurra: “Ho iniziato a giocare molto bene dal secondo turno di quali ed il match migliore è stato senza dubbio quello di primo turno contro la ventunenne cinese Jing Jing Lu, attualmente intorno al numero 200 Wta. E’ stato davvero un incontro duro anche perché… io credo di tirare forte… ma la velocità con cui usciva a lei la pallina dalla racchetta era impressionante. Sto giocando benissimo e mi sento molto bene in campo, anche fisicamente. Domani sfiderò la francese Laura Thorpe, che ha battuto al primo turno la Giovine. Anche la Thorpe tira forte e fisicamente è molto ben messa, ma speriamo ovviamente di superare anche lei..”

© riproduzione riservata

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *