Itf Campobasso (25.000$): La finale è Schaefer-Zec Peskiric

di - 15 Giugno 2008

Ufficio Stampa Itf Campobasso

Anne Schaefer (Germania) – Masa Zec Peskiric (Slovenia). Sarà questa la settima finale della storia degli Internazionali di tennis “Regione Molise”.

La tedesca Anne Schaefer (settima testa di serie del torneo in virtù della sua 263ma posizione in classifica mondiale) si è sbarazzata in poco più di un’ora di gioco della russa Ksenia Pervak con il punteggio di 6-2 6-4 ed ha conquistato il diritto a sfidare la slovena Zec Peskiric per la vittoria finale nel 25000$ campobassano.

A differenza della prima semifinale, l’incontro tra Schaefer e Pervak non è stato così intenso ed equilibrato come quello fra Cabeza Candela e Zec Peskiric. Probabilmente la giovane russa ha sentito troppo l’importanza del match e non è riuscita ad esprimere quel gioco brioso e molto vario che le aveva permesso di superare in questo torneo avversarie insidiose come la russa Shamayko negli ottavi di finale e la testa di serie numero 3, Jessica Moore, nei quarti.

Pronti, via e la tedesca si ritrova, quasi senza accorgersene, sul 4-0 a suo favore nel primo set. La verità è che Ksenia Pervak non è ancora scesa sul rettangolo rosso del campo centrale dell’AT Campobasso e con la testa è ancora negli spogliatoi o chissà dove. La Schaefer domina senza neanche sudare più di tanto e concedendo all’infreddolito pubblico presenti sugli spalti anche giocate d’accademia. Soltanto nel primo set, infatti, si conteranno ben dodici smorzate ( o palle corte che dir si voglia) andate a buon segno. La speranza che la russa possa entrare in partita c’è quando finalmente arrivano i primi due games della sua partita grazie a delle accelerazioni di rovescio molto apprezzabili. Sarà una speranza vana perchè il 4-2 durerà solo pochi minuti. Anne Schaefer in scioltezza riuscirà a rubare nuovamente il servizio all’avversaria e chiudere il set con il colpo-incubo per la sua avversaria: una palla corta ovviamente. Perso il primo set per 6-2 Ksenia Pervak nella seconda partita è sembrata finalmente in campo riuscendo, prima a lottare per conservare il proprio servizio e rimanere incollata alla tedesca sul 2-2, e poi addirittura ad ottenere un break decisivo al quinto gioco. Il match è sembrato aver cambiato direzione anche perché nel sesto gioco la russa è riuscita ad annullare due palle del contro-brek e portarsi sul 4-2. Speranza vana. La Schaefer al settimo gioco soffre ma tiene il servizio e si porta sul 4-3 per la russa e nel gioco successivo rispolvera quella palla corta che tanto male aveva fatto alla sua avversaria nel primo set. Servizio riconquistato e crollo psicologico di Ksenia Pervak che scompare definitivamente dall’incontro non opponendo praticamente resistenza nei successivi due games.

Anne Schaefer conquista così la finale di un torneo al quale non avrebbe dovuto neanche partecipare a causa di un forfait annunciato e poi ritirato poche ore prima dell’ufficializzazione del tabellone principale. La teutonica, però, sul campo ha dimostrato di essere una valida e seria professionista.

Domani, quindi, alle ore 17, Anne Schaefer contenderà alla slovena Masa Zec Peskiric il settimo titolo degli Internazionali di Campobasso . Si prospetta una finale di grande livello e molto equilibrata fra due tenniste che sono la diretta espressione del di questi ultimi anni.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *