ITF: Cresce Angelica Moratelli

di - 20 Luglio 2012


(Angelica Moratelli)

di Giacomo Bertolini

BATTESIMO ELVETICO PER OPRANDI, ERAYDIN E FRIEDSAM SUPER

Biarritz (100.000$ Francia): Comincia ufficialmente con il successo nel ricco Itf di Biarritz la nuova carriera di Romina Oprandi, da pochi mesi svizzera dopo aver vestito i colori azzurri per diverse stagioni.
Vola infatti la neo-elvetica sulla terra rossa del 100k francese, vinto dalla talentuosa tennista di Jegenstorf, attuale numero 61 Wta, al termine di una settimana impeccabile condotta da quinta favorita del seeding.
Pochi intoppi per la ex numero 46 del ranking che senza grossi problemi si libera in scioltezza di tutte le avversarie e dopo aver regolato anche la lussemburghese Mandy Minella(4) in finale, fa sua la coppa del torneo chiave della settimana appena trascorsa. Score 75 75.
Si tratta dunque di un vero e prorpio battesimo vincente per la 26enne Oprandi che, ancora a secco nel circuito Wta, va a prendersi il 21esimo trofeo a livello Itf dopo aver concesso in tutta la manifestazione un solo parziale (nei quarti alla Rybarikova).
Le italiane: Niente da fare per la nostra Alberta Brianti, unica iscritta. La testa di serie numero 8 del tabellone passeggia con la Craybas al primo turno prima di scivolare agli ottavi con la bosniaca Jugic-Salkic.

Yakima (50.000$ U.S.A.): Americane in grande spolvero nell’importante torneo casalingo di Yakima, cemento.
Rompe infatti il ghiaccio nel migliore dei modi la giocatrice di casa Shelby Rogers, 19enne fresca di best ranking al numero 299 Wta e ancora a digiuno di titoli Itf, brava a centrare la prima gioia della carriera da autentica outsider.
Settimana rocambolesca per la Rogers che sfrutta abilmente la debacle delle prime favorite del seeding per centrare la finale, dove, a dare battaglia in un derby estremamente equilibrato, è stata la rivelazione del torneo Samantha Crawford (classe 1995), ko con onore in tre set 64 67 63.
Italiane assenti nel torneo statunitense .

Aschaffenburg (25.000$ Germania): E da un derby a stelle e strisce ad una sfida tutta tedesca nell’epilogo del torneo 25k di Ascaffenburg, terra rossa, che ancora una volta ha evidenziato gli incredibili progressi della baby scommessa locale Anna Lena Friedsam. Ennesimo acuto per la 18enne di Neuwied che continua a macinare trionfi in successione e a confermarsi come una delle giovani conferme su cui è, visti i continui riscontri, più che lecito sperare. Settimana di passione per la tedesca numero 290 del mondo che, più volte sull’orlo del baratro, ha saputo capovolgere e rimontare le sue avversarie in situazioni molto difficili fino alla consacrazione della finale con connazionale Kathrin Woerle, superata 64 26 64. Quinto titolo della carriera e della stagione per la Friedsam, già regina a Astana, Velenje, Maribor e Padova. Ko al primo turno in due set Gioia Barbieri, unica azzurra al via nel torneo.

Waterloo (50.000$ Canada): E continuamo l’analisi dei tornei in calendario con il 50k di Waterloo, Canada, dove ancora una volta l’idolo di casa non ha tradito le aspettative, confermandosi all’altezza davanti al proprio pubblico.
Firma infatti un dominio assoluto sulla terra amica la 21enne Sharon Fichman che si porta agevolmente a casa il titolo di singolo e doppio da prima favorita del seeding.
Vittoria mai messa in discussione per la tennista di Toronto numero 195 del ranking che come un rullo compressore mette a segno un percorso netto culminato con il 63 62 in finale all’israeliana Julia Glushko, accreditata della seconda testa di serie.
Per la Fichman, detentrice del titolo 2011, sesto centro della carriera, primo stagionale.
Azzurre assenti nel torneo canadese.

Istambul (10.000$ Turchia): Non si ferma l’analisi delle grandi profete in patria della settimana neanche con l’Itf turco della capitale Istambul, cemento, dove torna ad abbattersi il ciclone Eraydin, giunta al quarto trionfo in questo straordinario 2012.
Si conferma terra di conquiste la Turchia per la 18enne Basak Eraydin(3) che a suon di best ranking (è già numero 493) continua la sua irrefrenabile scalata e, dopo una settimana perfetta, non fa sconti neanche a Istambul e va a prendersi la coppa in rimonta sull’argentina Tatiana Bua(7), piegata in finale 57 64 61.
Per la giovane speranza del tennis turco si tratta complessivamente del quarto titolo della carriera.
Nessuna azzurra risultava iscritta.

Iasi (10.000$ Romania): Ancora sugli scudi la rumena Patricia Maria Tig(3), fresca vincitrice del torneo di Iasi due settimane di distanze dall’acuto a Bals.
Conferma dunque l’ottimo momento di forma la promettente tennista classe 1994 che sulla terra di Iasi deve faticare solamente nella sfida di finale dove, in uno scontro (neanche a dirlo!) tra connazionali, costringe alla resa Raluca Elena Platon(2), ko contro pronostico 62 36 64.
Secondo titolo dell’anno e della carriera per la numero 502 Wta.
Promossa l’azzurra classe ’94 Sara Castellano che si qualifica ed esce con qualche rammarico agli ottavi. Ko all’esordio Valeria Prosperi.

Huzhu (15.000$ Cina): E si conclude con il torneo asiatico di Huzhu, terra rossa, la parentesi vincente dei derby di finale, vero minimo conume multiplo della seconda settimana di luglio a livello Itf.
Gloria per la rivelazione locale Xin Wen, atleta cinese di Shen Dong classe 1992 e numero 620 al mondo, giunta così al primo titolo della sua carriera.
In una finale tra sorprese inattese stesa in rimonta Hongrui Sun, ko nel derby 36 62 61.
Italiane non presenti.

Zwevegem (25.000$ Belgio): Ritorniamo adesso ad occuparci di un appuntamento 25k con il torneo belga di Zwevegem, terra, dove torna a sorridere una rinata Anastasija Sevastova.
Torna infatti a colpire dopo due anni complicati l’ex top 40 lettone, brava ad uscire sempre indenne da match estremamente equilibrati e dalla vittoria per nulla scontata. Per la 22enne attuale numero 194 della classifica tenacia ripagata in finale dove senza opporre praticamente nessuna resistenza la turca Cagla Buyukakcay(6) crolla 60 63, regalando così alla Sevastova il primo successo stagionale.
Per Anastasija si tratta del nono colpo in carriera, azzurre assenti.

Altri tornei della settimana: E’ grande Moratelli a Torino, ma il titolo va alla Guisard

Torino (10.000$ Italia): E chiudiamo la rassegna delle manifestazioni chiave nel circuito Itf per la settimana 9-15 luglio con le confortanti notizie giunte dal torneo azzurro di Torino, terra, che vedeva ai nastri di partenza una nutrita patttuglia di 16 ragazze italiane.
Splendida settimana per l’astro nascente del tennis di casa nostra Angelica Moratelli, tennista di buone speranze classe 1994 già finalista in questo ottimo 2012 ad Eraklion.
Si infrange solo sulla prima favorita del tabellone Estelle Guisard il sogno di centrare il primo titolo della carriera per la brillante azzurra, frenata sul più bello dopo un esaltante percorso netto con un duplice 64.
Sconfitta con l’onore delle armi per la Moratelli (numero 512 al mondo) a cui rimane la soddisfazione di aver centrato un altro risultato utile in una manifestazione che l’ha vista escludere dai giochi anche la seconda testa di serie Despina Papamichail, ko 76 76.
Per la francese Guisard, 23enne da Belfort numero 423 Wta, settimo centro della carriera, terzo del 2012.
Le italiane impegnate nel capoluogo piemontese: molto bene Alice Moroni out in semifinale, promossa anche Federica Quercia(3) fuori ai quarti. Resa al secondo round per Sussarello, Gabba, Chieppa, al primo per Mendo, Ferrando, Sanesi, Palmigiano, Di Sarra(7), Rubini, Fusinato, Zanchetta(4), Scimone e Spigarelli.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *