Itf Cuneo (100.000$): Alberta Brianti vince la maratona con la Burnett

di - 2 Luglio 2009

Comunicato Stampa
Ufficio Stampa Itf Cuneo

Non sono mancate le emozioni, oggi, sui campi del Country Club Cuneo che hanno ospitato i match di singolare validi per allineare il tabellone agli ottavi di finale dell’International Country Club ’09 – Banca Regionale Europea. Le prime le ha regalate il match tra l’esperta Alberta Brianti, numero 8 del seeding, e la wild card Nastassja Burnett, romanissima a dispetto del nome e una delle osservate della Federazione. Primo set per la Burnett, 7-5, e secondo per la Brianti (6-2). Il terzo è vissuto su una lotta serrata, fino al termine, decisa dal tie-break con andamento altalenante. La Burnett si è portata 4-3 con due servizi a disposizione ma qui ha tremato. Due doppi falli hanno consegnato il match alla parmense che arrivata sul 6-4 non si è più fatta sfuggire l’occasione: <>. Successo dopo lunga corsa anche per l’austriaca Meusburger, che si è imposta 6-3 4-6 6-4 alla ceca Sandra Zahlavova, pur senza impressionare. Stupisce invece l’uscita di scena della prima testa di serie, l’altra austriaca Patricia Mayr (80 Wta), piegata dalla regolarista colombiana Catalina Castano, abile nel vincere la prima frazione 6-3 e recuperare nella seconda lo svantaggio di 2-5, fino a chiudere 7-5. Negli ottavi se la vedrà con la tennista di casa, Nicole Clerico, che ha onorato la wild card datale all’ultimo minuto dagli organizzatori con una bella vittoria contro la numero 174 del ranking mondiale, la kirgisa Ksenia Palkina. Nicole ha conquistato il set iniziale al nono gioco e nel secondo, lottando su ogni 15, ha chiuso 6-4 visibilmente soddisfatta per l’affermazione davanti al proprio pubblico. Per la cuneese si tratta dello “scalpo” più importante di carriera colto in casa. Facile invece il passaggio di turno della tedesca Schruff, che ha approfittato del ritiro per infortunio al polso della slovena Klepac (4-0 rit.). Ha impressionato la facilità di gioco dell’altra slovena Polona Hercog (113 Wta), numero 7 del seeding, che ha eliminato la peraltro ottima Alexia Virgili con lo score di 6-4 6-2. Una Hercog in costante crescita, apparsa completa in tutti i fondamentali e dotata di buon tennis anche nei pressi della rete, cosa non così consueta in campo femminile. Vittoria senza affanni anche per l’americana Lepchenko, che a suon di colpi mancini ha estromesso dalla contesa la croata Martic per 6-4 6-1. Lotta anche tra la francese De Gubernatis, sempre più una sorpresa, e la tedesca Petkovic, numero 5 del draw e 99 del mondo. E’ stata proprio la francese, proveniente dalle qualificazioni e attualmente priva di classifica internazionale, ad imporsi per 6-1 1-6 6-4, dopo aver rintuzzato un tentativo di rientro della teutonica dal 2-5 al 4-5 del set decisivo. Domani, negli ottavi, troverà la Meusburger. Nulla da fare invece per la torinese Stefania Chieppa. Ha giocato alla pari per due set contro la russa Ekaterina Bychkova, poi è crollata nel terzo set, dopo aver ceduto il vantaggio nel game d’apertura, con servizio (6-4 3-6 6-0). Anche nel primo set l’azzurra si era portata avanti di un break ma era stata subito ripresa dall’ex numero 66 Wta. Poi la pioggia, con l’interruzione dei match Voegele (Svi) – Pliskova (Cze) sul 6-0 3-1 per la rossocrociata e Knapp – Gallovits (Rom), con il minimo vantaggio per l’altoatesina (1-0). La ripresa domani mattina, alle 10,30. Prima i due recuperi, poi gli ottavi di finale del singolare e le due semifinali del doppio.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *