ITF: Hamou-Couacaud… e la Francia gongola!

di - 8 Settembre 2014

Enzo Couacaud

di Giacomo Bertolini

Prima settimana di settembre nel segno della Francia e di poche altre sorprese nel circuito Itf e Future, che ha visto due giovani talenti transalpini dettare il ritmo in due diversi tornei. Partendo dalle fila maschili ci occupiamo subito del 15k su terra di Cartagine, preda del 19enne di Nimes Maxime Hamou, vincitore in rimonta sulla rivelazione del torneo, il classe ’97 Theo Fournerie (doppio a Grassi/Travaglia). Molto bene la pattuglia francese anche a Bagneres-De-Bigorre (15.000 dollari su cemento) con il quinto successo in carriera di Enzo Couacaud nel derby con Lokoli, il 26enne Alexis Musialek completa poi il tris francese sbancando nettamente il torneo di Tehran.
Parentesi transalpina a parte si segnala la bella finale di Riccardo Sinicropi, sconfitto in due set dal bosniaco Brkic sulla terra di Bol, il torneo italiano di Trieste (10k terra) finisce invece nelle mani dell’austriaco Nicolas Reissig (64 62 allo sloveno Ternar). In terra di Ecuador non si placa la furia vincente del tennista di casa Gonzalo Escobar che, dopo essersi sbloccato a 25 anni poche settimane fa, ha deciso di fare sul serio calando il poker stagionale a Quito (62 61 al peruviano Echazu), promosso infine anche il veterano belga Steve Darcis che, nel torneo casalingo di Arlon (10k terra), si regala il secondo sigillo dell’anno demolendo in finale l’olandese Scott Griekspoor.
Archiviato il circuito maschile largo adesso a quello femminile, anch’esso caratterizzato da pochi colpacci e da un bottino azzurro piuttosto scarso. Partenza “celebrativa” con l’intramontabile Tamarine Tanasugarn (37 anni!), nettamente vincitrice del 25k su carpet di Noto, benissimo anche la russa Evgeniya Rodina regina a Mosca (25k terra) a spese della svizzera Knoll. Proseguendo con i tornei da 25.000 dollari si segnala il bel successo della ritrovata promessa tedesca Carina Witthoeft (classe ’95), brava a rifilare, sul cemento di Barnstaple, un secco 62 64 alla svizzera Golubic, ottima prova anche per l’irrefrenabile tennista ceca Denisa Allertova, al settimo acuto stagionale sul rosso di Alphen. Tra i tornei minori (10k) la russa Morgina torna ad impadronirsi del “suo” torneo di Sharm El Sheikh, arrivando a quota 7 nella manifestazione egiziana, convince anche la baby promessa austriaca Barbara Hass (classe 1996), al secondo sigillo del 2014 sulla terra di St.Poelten (ko per 76 06 61 la nostra Anna Giulia Remondina).
TENNISTA FUTURE DELLA SETTIMANA: MAXIME HAMOU (FRA) ex-aequo ENZO COUACAUD (FRA)
MIGLIOR AZZURRO: RICCARDO SINICROPI
TENNISTA ITF DELLA SETTIMANA: DENISA ALLERTOVA (CZE)
MIGLIOR AZZURRA: ANNA GIULIA REMONDINA
© riproduzione riservata

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *