ITF: Jasika e Bouzkova superlativi, promosso Basso

di - 7 Luglio 2015

Omar Jasika

di Giacomo Bertolini

Settimana di giovanissime conferme quella appena trascorsa nel circuito Itf, che ha visto due baby promesse rubare (meritatamente) la scena a tutti gli altri vincitori. Cominciando dal settore maschile precedenza al nuovo colpo dell’australiano classe 1997 Omar Jasika, che si avvicina ai top 300 dopo aver piegato, in una finale maratona finita 36 64 76, lo statunitense Quigley nel 15k di Kelowna (Canada, cemento), mentre l’Italia festeggia il secondo titolo in carriera del mancino Andrea Basso, vincitore a Seefeld (62 46 64 al kazako Popko). Aria di conferme anche per l’ecuadoreno Emilio Gomez che fa tris sul rosso di Pittsburgh, Laurynas Grigelis riprende la sua marcia imponendosi in singolo e in doppio (con Claudio Fortuna) nel 15.000 dollari su terra di Focsani. Il 10k di De Haan in Belgio rimette in carreggiata la promessa casalinga Julien Cagnina (64 76 al francese Tabatrouong), sorprese da Busto Arsizio con il qualificato numero 1303 Atp Nik Razborsek vincitore sul rosso del 15k lombardo a spese del malcapitato Ivo Klec (score 61 60). Proseguono in conclusione le belle notizie dai doppi azzurri: Busto Asizio va a Borgo/Volante, il torneo cinese di Jinhua a Bai/Ghedin.

Tutta su Marie Bouzkova invece l’attenzione per quanto riguardo le fila femminili, con l’ennesima vittoria della scatenata tennista di Praga nel torneo di La Possession (Isole Reunion). Nel 10k francese arriva infatti il quarto sigillo complessivo per la tennista ceca classe 1998, brava a sfruttare un tabellone modestissimo per incamerare punti preziosi. Salendo invece di livello ruggito della 20enne Jamie Loeb nel 25k su cemento di El Paso (67 64 62 alla Brady), ottima settimana per la lanciatissima freccia spagnola Paula Badosa, regina nel 25.000 dollari di Denain (terra rossa). Con un combattuto 64 75 a Romina Oprandi la giapponese Risa Ozaki prosegue il suo personale momento sì sbancando il 25k sul rosso di Stoccarda, si esalta anche la slovacca Kristina Kucova nel corrispettivo torneo polacco di Torun (ko la nostra Giulia Gatto-Monticone 46 61 64). Capitolo azzurre che continua con altre due finali ma nessun trofeo come bottino: Valeria Prosperi cede in finale 63 61 alla ritrovata tennista turca Basak Eraydin nel 10k sul duro di Sakarya, mentre Cristina Ferrando alza bandiera bianca nell’ultimo atto dell’Itf di Amarante (10k, cemento) contro l’outsider tedesca Julia Wachaczyk per 75 64.

TENNISTA FUTURE DELLA SETTIMANA: OMAR JASIKA (AUS)
MIGLIOR AZZURRO: ANDREA BASSO
TENNISTA ITF DELLA SETTIMANA: MARIE BOUZKOVA (CZE)
MIGLIOR AZZURRA: GIULIA GATTO-MONTICONE

© riproduzione riservata

4 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *