ITF: Brilla Karolina Pliskova

di - 22 Novembre 2012


(Karolina Pliskova)

di Giacomo Bertolini

COLPI DI CODA VINCENTI PER PLISKOVA E SADIKOVIC

Zawada (25.000$ Polonia): Torna a farsi viva in questo finale di stagione la promettente tennista ceca Karolina Pliskova, buona promessa emersa con forza in questo brillante 2012.
Va infatti alla 20enne di Louny il torneo polaccao di Zawada, carpet, tra i più seguiti in una settimana decisamente povera di appuntamenti importanti e caratterizzata da insoddisfacenti prove dell’ormai esigua pattuglia azzurra.
Cammino lineare e senza mai un inciampo per la Pliskova che, da seconda favorita, domina in lungo e in largo l'”Hart Open” aggiudicandosi il secondo titolo dell’annno, il nono in carriera, senza aver perso neppure un set.
In finale pochi patemi con la croata Ana Vrljic(4), facilmente superata 63 62.
Per Karolina doppia festa grazie successo in doppio con la sorella Kristyna, bocciata in tabellone di singolare al primo turno nonostante beneficiasse della prima testa di serie.
Le italiane: quarti per Corinna Dentoni, migliore italiana della settimana. Subito ko la wild card Ciaraolo.

Helsinki (25.000$ Finlandia): Colpo di coda vincente in questo 2012 di lenta ripresa anche per la svizzera Amra Sadikovic, 23enne originaria di Priliep, Macedonia, attualmente numero 225 Wta.
Si supera infatti tra le mura del torneo scandinavo di Helsinki (carpet) la ritrovata elvetica che, da outsider, non sbaglia un colpo sino alla finale dove, a sorpresa, riesce a far crollare anche la favorita slovacca Anna Karolina Schmiedlova(5), surclassata 64 60.
Per la Sadikovic, già vincitrice quest’anno a Fallanden e Chiasso, si tratta dell’ottavo sigillo in carriera.
Tra le azzurre iscritte in Finlandia brucia la sconfitta inattesa al secondo turno di Karin Knapp(1), fuori da unica iscritta con l’astro nascente Kontaveitt (wc).

Heraklion (10.000$ Grecia): Prosegue senza soste il feeling vincente che da diverse settimane lega la tennista francese Manon Arcangioli con il torneo 10k su carpet di Heraklion, Grecia.
Si prende infatti nuovamente la coppa dell’appuntamento ellenico la giovanissima mancina classe 1994, giunta alla terza finale nel giro di pochissime settimane nel torneo della città greca.
Per la Arcangioli(4), salita a best ranking alla piazza 516, ennesima cavalcata da veterana del circuito con un parziale di cinque incontri vinti senza concedere neppure un set.
In finale ko la rivelazione del torneo Imane Maelle Kocher(Svi), numero 1016 Wta, 76 63.
Parentesi azzurra: Disfatta italiana ad Heraklion con Spigarelli, Arcidiacono e Caregaro eliminate al primo turno.

Edgabaston (10.000$ Gran Bretagna): Prosegue a suon di vittorie in mediocri tornei 10k la risalita nel tennis che conta dell’esperta tennista ceca Renata Voracova(1), ancora una volta regina dopo il successo di sette giorni fa a Loughborough.
Tutto piuttosto agevole in Gran Bretagna per la Voracova che in scioltezza si regala anche il trofeo del torneo su cemento di Edgabaston, arrivato al termine di una finale ben gestita con la sorprendente giocatrice locale Harriet Dart (classe 1996), ko 64 62.
Per la 29enne di Zlin, rientrata questa settimana nelle prime 300, tacca numero 14 della carriera.
Azzurre assenti.

Altri tornei della settimana: Battesimo Itf per Bukta, conferme da Konjuh

Antalya (10.000$ Turchia): E’ il torneo turco di Antalya a chiudere il giro dei tornei chiave della settimana 13-19 novembre con l’inaspettato trionfo della sorpresa settimanale Agnes Bukta, tennista ungherese classe 1993 al primo colpo della carriera.
Presentazione in grande stile per la giovane speranza magiara che, nonostante fuori dalla rosa della favorite, mette a segno una settimana perfetta fatta di secchi successi ed exploit contro pronostico, come l’ottimo successo in finale con la rumena Laura Ioana Andrei(2), battuta 62 57 63 con grande rimpianto per quest’ultima.
Battesimo Itf più che meritato dunque per la Bukta (numero 679, best), in grande evidenza così come la croata classe ’97 Ana Kohjuh, fermata solo in semifinale dopo la splendida finale raggiunta nella precedente manifestazione.
Tra le azzurre pollice verso per quasi tutte le italiane presenti sulla terra di Antalya con Di Giuseppe out al secondo round e Zucchini(4), Pillot(3) e Brunamonti(q) malamente fuori all’esordio.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *