ITF: l’Italia riparte con Fortuna, Giannessi e Bortolotti

di - 14 Luglio 2015

Marco Bortolotti

di Giacomo Bertolini

Torna a ruggire il team Italia nel circuito Itf dopo alcune settimane di magra e lo fa con una stupenda tripletta a livello maschile che andiamo subito ad analizzare nel dettaglio. Partendo dal Future su terra di Pitesti siamo felici di registrare il ritorno al successo in singolo e doppio, dopo due stagioni di digiuno, del mancino classe 1990 Claudio Fortuna, scatenato nel far fuori tutti i favoriti del seeding fino al 62 64 rifilato in finale all’ucraino Vladyslav Manafov(2). Spostandoci invece in Italia brilla Alessandro Giannessi, al secondo centro stagionale nel 15k su terra di Sassuolo (46 63 62 a Gianluca Naso), completa il tris Marco Bortolotti, pronto a rientrare nei top 500 dopo il secondo trofeo conquistato nel 2015 e in carriera sul rosso di Telfs (ko in finale Lenny Hampel 75 76). Torna a colpire nel 10.000 dollari su terra di Belgrado la scommessa made in Argentina Juan Pablo Paz (classe 1995), il belga Yannick Mertens si regala il terzo colpo della stagione imponendosi contro lo svizzero Marti nell’epilogo del Future di Amstelveen (15k, terra outdoor). Riassunto maschile che si chiude con una spazio “rivelazione”, questa settimana cucito addosso al tedesco numero 1573 Atp Sebastian Fanselow, in grado di sbancare da qualificato il torneo su terra di Saarlouis (Duje Kekez si arrende 64 62).

Corinna Dentoni

Più ricca e movimentata la selezione dei tornei Itf appena trascorsi che decidiamo di inaugurare con la manifestazione di punta del 100.000 dollari francese di Contrexeville, che ha visto l’esperta rumena Alexandra Dulgheru tornare a incidere in una finale maratona vinta contro la kazaka Putintseva per 63 16 75. Rimanendo nella fascia dei tornei vetrina della settimana si segnala il boom casalingo della giovane tedesca Carina Witthoeft a Wersmold (50k, terra), mentre la ritrovata promessa turca Ipek Soylu domostra di essere tornata per fare sul serio portandosi a casa il 50.000 dollari su terra di Bursa (ko la Sevastova 75 36 61). Torino (montepremi: 25.000 dollari) incorona la 25enne francese Alize Lim, mentre in casa Italia si festeggia il ritorno in finale di Corinna Dentoni, battuta però nettamente dalla classe ’97 Aliona Bolsova Zadoinov nel 10k spagnolo di Getxo, terra. La cinese Qiang Wang va in doppia cifra conquistando a Bangkok (25k su cemento) il suo decimo titolo Itf in carriera, ma l’attenzione questa settimana è tutta puntata sul jolly russo classe 1999 Anastasia Gasanova, scatenata vincitrice del torneo 10k georgiano di Telavi, terra (ko nel derby la coetanea Amina Anshba 63 64).
TENNISTA FUTURE DELLA SETTIMANA: JUAN PABLO PAZ (ARG)
MIGLIOR AZZURRO: ex-aequo FORTUNA/GIANNESSI/BORTOLOTTI
TENNISTA ITF DELLA SETTIMANA: ALEXANDRA DULGHERU (ROU)
MILGIOR AZZURRA: CORINNA DENTONI
© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *