ITF Mantova: Bellotti in finale

di - 6 Luglio 2013

Mantova, 5 luglio 2013 – Tre game persi in semifinale e nessun set lasciato per strada lungo il torneo. È questo il biglietto da visita con cui l’azzurro Riccardo Bellotti si presenta in finale al Torneo Città di Mantova – Trofeo “INVIO”, evento Itf da 15.000 dollari di montepremi in corso sui campi della Canottieri Mincio. Il match contro lo svizzero Yann Marti è durato soltanto per i primi sette giochi, nei quali l’italiano, nonostante sia nato a Vienna, ha messo in scena il suo tennis solido e profondo. Fin troppo solido e profondo per i nervi fragili dell’elvetico, che in quanto a talento è messo molto bene, ma pecca – e non poco – dal punta di vista mentale. Bellotti, pronti-via, si trova a servire prima per il 5-0 e poi ad avere la palla del 5-1, ma qualcosa si inceppa e rischia di vedersi riaprire in faccia un set già apparentemente chiuso. Sul 4-2 però, dopo qualche occasione persa, Marti esce completamente dal match e subisce un parziale di otto giochi a uno fino al 6-2 6-1 finale. E gli ultimi due game sono uno show, con palline sparacchiate fuori dalle recinzioni del campo. L’obiettivo minimo, per Bellotti, è centrato: “Con la finale ho già raccolto punti a sufficienza per sperare di essere nel tabellone di qualificazione degli Us Open”, spiega l’azzurro. “Ma se vinco ne avrò la certezza, quindi voglio vincere”.

Nulla da fare invece per il milanese Alessandro Bega, fermato in semifinale dal croato Marin Bradaric soltanto dopo tre set e due ore di grande intensità sotto il sole mantovano che ha portato il termometro a toccare i 35 gradi centigradi. 6-3 4-6 6-4 il risultato finale di un match combattuto e nel quale l’allievo di Laura Golarsa ha avuto diverse opportunità. Non nel primo set, quando il servizio del croato ha fatto la differenza fin da subito, con il break risolutivo conquistato nel terzo gioco. Nella seconda frazione Bega riesce nell’impresa di strappare la battuta al croato, al primo break subito in tutto il torneo. Nel parziale decisivo il ventiduenne di Cernusco sul Naviglio è andato più volte vicino a mettere nuovamente la testa avanti ma Bradaric si è sempre salvato con la prima palla, specialmente da sinistra, dove il kick con effetto a uscire ha creato più di un problema all’azzurro. Lo strappo arriva nel quinto gioco, con Bega che ha offerto tre palle break consecutive, commettendo poi un doppio fallo sulla seconda e lasciando scappare l’avversario. Che ha dovuto comunque tremare per portare a casa la finale, in special modo, mentre serviva per il match, ha dovuto fronteggiare ben tre palle break. Come al solito il servizio l’ha tenuto a galla e l’ha spedito in finale. Prevista per sabato alle ore 16, con ingresso libero e gratuito. Venerdì si è concluso anche il torneo di doppio, con la coppia polacca formata da Adam Chadaj e Piotr Gadomski capace di imporsi al match tie-break per 11-9 sugli azzurri Marco Bortolotti e Francesco Borgo.

I RISULTATI DI GIORNATA

Tabellone principale, singolare Semifinali: M. Bradaric (CRO) [8] b. A. Bega (ITA) [6] 6-3 4-6 6-4, R. Bellotti (ITA) [1] WC b. Y. Marti (SUI) 6-2 6-1.

Tabellone principale, doppio Finale: A. Chadaj (POL) / P. Gadomski (POL) [3] b. F. Borgo (ITA) / M. Bortolotti (ITA) [4] 6-3 1-6 11-9.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *