Itf Roma-Real (10.000$): Il Resoconto del 12-03-08 (II Parte)

di - 13 Marzo 2008

Valentina Sulpizio in recupero..

di Alessandro Nizegorodcew

Sulpizio b. Smidova 57 63 64

Valentina Sulpizio ha giocato e vinto questa partita sfruttando la maggiore esperienza. La ceca Pavla Smidova, classe 1990, aveva già destato ottime impressioni durante le qualificazioni, in particolare contro Gioia Barbieri; in questo equilibratissimo incontro, la giovanissima ceca ha giocato ad un ottimo livello, grazie ad un buonissimo rovescio con cui ha messo in seria difficoltà Valentina. Vinto il primo set 75, nonostante alcune buone opportunità non sfruttate dalla Sulpizio, la Smidova ha subìto la rimonta vincente della Sulpizio, che ha giocato più con il carattere e la voglia di vincere che non con braccio e tecnica. Nel terzo set la Smidova si è portata avanti 4-2, Valentina ha recuperato, sino a portarsi 5-4 in suo favore, giocando poi un game finale perfetto brekkando l’avversaria e portando a casa il match. Domani per Valentina sfida sulla carta più agevole contro Nancy Rustignoli per guadagnarsi un posto tra le prime otto. Queste le dichiarazioni di Valentina Sulpizio al termine del match: “E’ stata una partita strana; le condizioni non erano le migliori: vento, campi scivolosi e palle che non camminano.. Io in più ho un problema per alcuni tagli alle dita che a volte mi fanno perdere la presa sulla racchetta; queste ferite mi sono venute in Spagna a causa del forte freddo. Oggi ho giocato male ed ho vinto d’esperienza; lei giocava bene soprattutto con il rovescio, mentre con il diritto faceva più fatica; ho insistito quindi molto nel cambio di ritmo sul suo diritto e alla fine è andata bene così. Domani affronterò la Rustignoli e sarà un match difficile, come tutti ormai.. chi si incontra si incontra, vincere non è mai facile..

Ungur b. Di Giuseppe 64 61

La Ungur è giocatrice di altra categoria rispetto alla maggior parte delle tenniste che prendono parte ai tornei da 10.000$. La Di Giuseppe ha giocato con grande concentrazione e con un’idea di gioco ben precisa; si nota come la guida tecnica di Elia e Farina stia dando i suoi frutti sotto tutti i punti di vista, “soprattutto dal punto di vista fisico e mentale” – ci conferma Martina. Il primo set è stato molto equilibrato e la Di Giuseppe ha lottato su tutti i punti, senza mollare un 15, contro un’avversaria che ancora, ma probabilmente per poco, non è alla sua portata. Come sottolineava qualcuno dagli spalti, “l’anno prossimo questo match lo vince Martina..” La Ungur ha una velocità di palla superiore e la Di Giuseppe è riuscita in alcune circostanze, in particolare con dei back di rovescio lungolinea molto profondi, a metterla in seria difficoltà. Ottimo il servizio di Martina, che sembra migliorato per quanto riguarda la seconda di servizio, mentre la prima è come sempre veloce e precisa (annullate alcune palle break direttamente con la battuta, compreso un ace di seconda). Si intuisce una predisposizione anche alle superfici rapide, dove con quel servizio, quel back di rovescio e una mano deliziosa, può impensierire già ora molte giocatrici. Il lavoro di Elia e Farina è poi una certezza, come ci conferma Martina: “Non solo sono bravissimi, ma sono anche persone eccezionali..

Obrez b. Virgili 57 64 64

Partita alla quale ho assisito per pochi giochi. La Virgili dopo un primo set vinto grazie ad ottime palle corte e successivi passanti molto precisi; la lentezza della Obrez ha poi di certo aiutato la toscana; tutto sembra filare liscio per Alexia sino al 75 43 in suo favore quando si spegne qualcosa e contemporanemanete sale in cattedra la Obrez, che conquista addirittura 11 dei successivi 13 giochi, portandosi avanti 52 al terzo. Una piccola rimonta riporta la Virgili sul 4-5, ma un infortunio proprio nelle fasi finali del match non le permette di portarla a termine compiutamente.

Rustignoli b. Remondina 75 61

La Rustignoli ha giocato una partita tatticamente molto buona, correndo molto e giocando sempre colpi molto profondi. Nel primo set la Rustignoli si fa recuperare dal 5-3 al 5-5 e qui il maggiore talento della Remondia avrebbe dovuto prendere il sopravvento. Ma Giulia non è in giornata, al primo match su terra dell’anno e reduce da un infortunio muscolare; la Rustignoli lotta e vince il primo set. Nel secondo si lotta solo nei primi 2 giochi, ma si intuisce che la Remondina non c’è più mentalmente. Troppi gli errori con il rovescio per Giulia, suo colpo migliore.. attendiamo speranzosi un inversione di tendenza già dal prossimo torneo.

© riproduzione riservata

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *