Itf Sassari Torres (10.000$): Finale Marrai-Piccari

di - 4 Ottobre 2008


(Matteo Marrai – Foto Nizegorodcew)

di Luca Naitana

Marrai b. Trusendi 64 75
Entrambe le semifinali si sono disputate su terra indoor, a causa della forte pioggia abbattutasi su Sassari nella giornata odierna. Nella prima semifinali Matteo Marrai ha superato il compagno di scuderia Walter Trusendi, grazie al punteggio di 64 75, in circa 2 ore e mezzo di gioco. Nel corso del primo set, Marrai ha approfittato di un Trusendi molto falloso, portandosi velocemente sul 5-2 con doppio break; i successivi tre giochi sono durati circa 40 minuti e Trsuendi, prima di capitolare, ha avuto due occasioni per pareggiare sul 5-5. Nel secondo set, dopo un break e controbreak, Marrai ha avuto la meglio, portando a casa l’incontro. Matteo Marrai ha sempre condotto il match con apparente facilità, grazie al suo tennis semplice, poco dispendioso, seppur non molto potente. Trusendi, dal canto suo, non ha mai dato l’impressione di poter ribaltare la situazione. L’impressione è che il livello agonistico, a causa dello stretto legame tra i due, non sia stato elevatissimo.

F.Piccari b. Clar-Rossello 63 46 76(1)
La seconda semifinale, tra lo spagnolo e il tennista di Anzio, è durata 3 ore di gioco esatte. Il primo set è stato deciso da un solo break, conquistato da Piccari al termine del quarto game. Nel secondo set invece Francesco ha avuto un piccolo calo di concentrazione che gli è costato il set, sul finire della frazione. Il terzo set è stato invece molto combattuto: meglio lo spagnolo, che però non è mai riuscito a strappare il servizio all’italiano. Inevitabile il tie-break, nel quale Piccari ha giocato in maniera eccellente. Francesco ha giocato due demi-volè splendide, due servizi vincenti e un rovescio lungolinea spettacolare. Sorpresa in positivo il torneo di Clar-Rossello, giocatore non molto appariscente, ma encomibaile dal punto di vista tattico e fisico;  ottime alcune sue smorzate. Francesco Piccari forse si piace un po’ troppo (in particolare con il rovescio), ma nei momenti chiave ha fatto valere la maggiore esperienza. Bravo in particolare a non disunirsi nel terzo set, giocando un grandissimo tie-break.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *