ITF: Partenza Sprint per Ginepri e Vesely

di - 24 Gennaio 2013


(Jiri Vesely)

di Giacomo Bertolini

Sunrise (10.000$ U.S.A.): Riparte con la vittoria nel torneo statunitense di Sunrise il nuovo capitolo tennistico della carriera di Robby Ginepri, veterano del circuito ex 15 al mondo e ormai da diverse stagioni fuori dai campi da tennis o comunque ben lontano dal miglior stato di forma di sei anni fa.
Inaspettato colpo di reni vincente per il tennista di Fort Lauderdale che, da sesto favorito, mette a segno una serie di ottime prestazioni e ,dopo aver fatto fuori tra gli altri anche il primo favorito Sousa, va a prendersi il titolo in finale contro il monegasco Benjamin Balleret, ko 64 62.
Per il 30enne americano numero 286 al mondo e vincitore in carriera di 3 titoli Atp, trattasi del secondo trofeo Future complessivo, a distanza di ben dodici anni dal primo centro ottenuto negli States.
Buono il torneo dei nostri azzurri con Alberto Brizzi(8) out in tre set solo in semifinale ed Enrico Burzi fuori ai quarti.

Eliat (10.000$ Israele): Da Sunrise a Eliat dove si continua a parlare di ripartenze, anche se con un’accezione completamente diversa. Se infatti nel caso di Ginepri ripartenza era sinonimo stretto di nuovo inizio dopo un periodo di pesante magra, nel caso di Vesely invece assume più che altro il senso di una ripresa di un interessante progetto vincente inaugurato circa un anno fa e non ancora arrestatosi. Non poteva infatti iniziare nel migliore dei modi il 2013 dell’interessante talento ceco Jiri Vesely che riprende subito a mettersi in marcia nel circuito cadetto sbancando il 10k su cemento di Eliat, Israele, manifestazione nella quale il mancino di Pribram classe ’93 partiva come testa di serie numero uno. Tutto facile per Vesely che, in attesa di una completa esplosione anche nei Challenger, va a prendersi senza fatica il primo titolo dell’anno, settimo della sua brave ma già incoraggiante carriera. In finale poche emozioni ed equilibrio con il numero 289 Atp facilmente vincitore sullo spagnolo Guillermo Olaso(3) 61 62. A Vesely va anche il titolo di doppio conquistato con il collaudato compagno Jebavy. Gli italiani al via: ottima semifinale per Claudio Grassi(2), quarti per Marco Cecchinato. Eliminazione al secondo turno per Fago e Giacalone, subito ko Rondoni e Marrai per ritiro.

Stuttgart-Stammheim (10.000$ Germania): Si infrange in finale il sogno di iniziare il 2013 con una doppietta vincente per il veterano lettone Andis Juska, ko nell’atto conclusivo del torneo tedesco di Stoccarda, cemento.
Va infatti al tennista di casa Nils Langer, 22enne a ridosso dei primi 300, la coppa del torneo cadetto, conquistata al termine di un conbattutissimo torneo nel quale il vincitore Langer si è trovato più volte ad un passo dalla sconfitta.
Particolarmente significativo in questo senso il match della finale con Langer superiore a Juska per 36 76 63.
Al giovane tedesco va così il quarto titolo in carriera, il terzo conquistato nella “sua” Germania.
Più che positivo il torneo del qualificato azzurro Matteo Donati, fuori agli ottavi così come Edoardo Eremin. Primo turno amaro invece per Viktor Galovic.

Bagnoles De L’Orne (10.000$ Francia): Ed è grande Germania anche nel torneo francese di Bagnoles De L’Orne dove ad imporsi è il 25enne tedesco Tim Puetz, sorpresa assoluta del torneo disputato su terra rossa.
Settimana in grande stile infatti per Puetz che, da outsider, riesce a ritagliarsi grazie alle sue vittorie contro pronostico un posto da imprevedibile mina vagante della parte alta del tabellone, culminata con la vittoria in finale con l’ungherese Marton Fucsovics ko 60 4-1 ritiro.
Per Puetz, numero 427 al mondo, si tratta del terzo centro complessivo.
Azzurri assenti.

Glasgow (10.000$ Gran Bretagna): Ed è vittoria nel segno della sorpresa anche in quel di Glasgow dove a farla da padrone è stata la rivelazione inglese Marcus Willis, 22enne di Slough attualmente sprofondato nel ranking sino alla piazza 964.
Vittoria sorprendente quanto meritata per Willis che, dopo aver rimontato Evans(2) e sgambettato il fratello d’arte Christian Harrison, riesce persino ad avere la meglio sul ben più quotato Josh Goodal(1), superato clamorosamente in finale con un doppio 64.
Prima gioia in carriera in carriera sul cemento di Glasgow per il mancino britannico.
Italiani non presenti in Scozia.

Altri tornei della settimana: Uno-due vincente per Ilija Bozoljac

Antalya Kaya Belek (10.000$ Turchia): Si regala subito il primo bis dell’anno il tennista serbo Ilija Bozoljac, nuovamente dominatore sul cemento di Kaya Belek dopo il trionfo di sette giorni fa su Olaso.
Nuovo torneo da incorniciare per il 27enne di Alexsandrovac che, nonostante un tabellone proibitivo, trova ugualmente i giusti schemi tattici per spingersi fino in finale dove d’esperienza regola il giovane talento spagnolo Pablo Carrena Busta 64 64.
Per Bozoljac, pronto a riavvicinarsi con questi successi ai primi 400 giocatori al mondo, trattasi dell’ottavo titolo in carriera.
Nessun azzurro al via in Turchia.

TENNISTA DELLA SETTIMANA: JIRI VESELY (CZE)

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *