Leonardo Caperchi: “In Davis serve un vero leader”

di - 4 Marzo 2010

Leonardo Caperchi

Abbiamo raggiunto il coach internazionale Leonardo Caperchi (ex allenatore di Gianluca Naso e Fabio Fognini) per sapere le su impressioni sull’ennesima querelle Coppa Davis. Queste le parole di coach Caperchi:

“Penso che non ci sia più molto tempo da aspettare per organizzare qualcosa di ben definito intorno alla squadra di Coppa Davis. Ho sentito e letto qualche commento che richiama ad attendere la prossima generazione e che questi giocatori ormai sarebbero “andati”, anche a vedere i risultati dei tornei individuali. Spero che invece si organizzi un progetto Davis intorno ai nostri giocatori migliori attuali. Serve un buon clima, la voglia di lavorare, programmare e motivare. All’interno della squadra devono esserci prima di tutto regole e comportamenti precisi. La prossima generazione non la vedo proprio delinearsi. Meglio sbrigarsi a organizzare qualcosa per valorizzare i risultati che questi giocatori possono ottenere e creare un clima di squadra. Sono profesionisti con una certa esperienza ormai e davanti a qualcosa di motivante e semplice potrebbero creare risultati anche straordinari, così come abbiamo fatto anche recentemente con la generazione dei Gaudenzi, Furlan, Nargiso e Sanguinetti. Forse serve un leader o due intorno a cui fare squadra. Può essere un giocatore o il capitano, ma la squadra si deve riunire intorno ad un ideale e un obiettivo comune, altrimenti non è una squadra.”

© riproduzione riservata

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *