ITF: Roberto Marcora sbanca Siena

di - 26 Giugno 2013

di Giacomo Bertolini

TERZO CENTRO PER MARCORA, BIS ZEKIC

Siena (10.000$ Italia): Torna a colpire in questo convincente 2013 l’azzurro Roberto Marcora, vincitore del suo terzo titolo in carriera nel Future su terra di Siena. Prosegue nel migliore dei modi dunque la stagione del top 400 azzurro che, da numero 3 del seeding, ha la meglio d’esperienza sull’ottimo Edoardo Eremin(5), sconfitto di misura nel derby di finale per 62 46 63. Per il 23enne azzurro si tratta del secondo colpo dell’anno dopo il successo di Bastad. Gli altri italiani nel torneo toscano: convince Colella ko in semifinale, quarti per Galovic(1), Torroni e Caruso(6). Elinati al secondo turno Gaio, Della Tommasina, Oradini (rit.) e Di Nicola, subito out Grassi(2), Crepaldi, Turchetti, Ottolini, Donati, Papasidero, Virgili, Dellagiacoma, Contini, Bortolotti, Vanni(4), Mosciatti, Mastrelia, Fago. Doppio a Grassi/Virgili su Caruso/Massara.

Belgrado (10.000$ Serbia): Finale fotocopia con medesimo esito invece a Belgrado (terra) dove, nel derby derbo di finale, torna ad avere la meglio in due set il 24enne Miljan Zekic(2), già vincitore sette giorni fa ai danni del connazionale Danilo Petrovic(1). Punteggio: 61 75. Nuovo impeccabile torneo per il numero 376 Atp, conquistato di carattere dopo essere uscito da diversi match tirati nel corso di tutta la settimana. Ottavo colpo complessivo e secondo consecutivo per il serbo, azzurri assenti.

Cluj Napoca (15.000$ Romania): Saliamo leggermente di livello adesso con il 15k su terra di Cluj, terra di conquista per lo spietato portoghese Rui Machado(2), vincitore ad occhi chiusi del torneo senza aver concesso neppure un set. Percorso nettissimo per il 29enne di Faro, bravo a conquistare il nono titolo in carriera dopo aver annichilito in finale il primo favorito spagnolo Guillermo Olaso(1), punito severamente 62 60. In Romania raggiungono gli ottavi Ghedin e Fortuna, subito ko Vierin.

Kiseljak (10.000$ Bosnia Erzegovina): E dal dominio di Machado a Cluj allo show del croato Mate Delic, re di singolo e doppio nel 10k su terra rossa di Kiseljak, Bosnia. Percorso brillante e vittoria meritata per il 20enne numero 465 Atp, particolarmente incisivo nella proibitiva finale contro Damir Dzumhur(1), vinta a sorpresa 75 62. Secondo titolo del 2013 per Delic, terzo in totale. Gli azzurri: si ritia dopo tre games al secondo turno Melchiorre, eliminato Vilardo all’esordio.

Amelia Island (10.000$ U.S.A.): Negli States adesso dove rompe il ghiaccio aggiudicandosi il primo titolo della carriera l’americano di origini russe Dennis Novikov(7), giovane di buone speranza classe 1993 in trionfo sulla terra di Amelia Island. Successo frutto di ottime vittorie e fulminanti rimonte per il numero 565 del ranking, bravissimo nell’atto conclusivo a non mollare la presa contro il connazionale Jarmare Jenkins, poi crollato sulla distanza per 16 76 64.
Italiani assenti negli Usa.

Altri tornei della settimana: Dai Paesi Bassi la rivelazione della settimana…

Alkmaar (15.000$ Olanda): Si chiude con il torneo di Alkmaar e il colpaccio inatteso del’americano Krueger l’analisi dei tornei future per la settimana 18-24 giugno, decisamente deludente per gli azzurri non impegnati a Siena. Va infatti contro ogni pronostico al giovanissimo statunitense Mitchell Krueger (nella foto a sinistra) la coppa del torneo cadetto, conquistata, dalla rivelazione a stelle e strisce classe ’94, al termine di un torneo sorprendente e per nulla agevole. Per il 19enne di Forth Worth, ancora fuori dai primi 650, rimonta vincente sia in semifinale che in finale dove a farne le spese è stato il numero 2 del main draw Ricardo Hocevar (Bra), beffato al terzo 46 75 62. Primo titolo della carriera per il tennista della settimana di Spazio Tennis, italiani non presenti sulla terra di Alkmaar.

TENNISTA DELLA SETTIMANA: MITCHELL KRUEGER (USA)

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *