Twitter @ New York…

di - 7 Settembre 2011


(Andrea Petkovic)

di Giorgia Giambenedetti

Attenzione: Ladra di badge avvistata negli spogliatoi femminili degli UsOpen.
A darci questa spiacevole notizia è stata la giocatrice Sofia Arvidsson. Il losco individuo dalle illecite abitudini, da quanto riportato da fonti più che attendibili, tende ad impossessarsi di badge altrui e a fare uso del credito caricatovi sopra fino ad esaurimento. La prima vittima del furto è stata la tedesca Julia Goerges, la quale a fine partita, sprovvista del badge, non è nemmeno riuscita a rientrare. Insomma, cari giocatori, tenetevi il piú possibile alla larga da Victoria Azarenka se non volete fare la stessa fine della tedesca!

Non contenta di avere fatto un torto a Julia Goerges, la Azarenka ha deciso di dare fastidio anche ad un’altra tedesca, ossia ad Andrea Petkovic, svelandoci uno dei suoi più intimi segreti: Sapete da dove tira fuori la motivazione per andare ad allenarsi tutte le mattine la numero 11 del mondo? Si dá la carica allenandosi con due omaccioni a torso nudo! Non male come trucchetto…

E visto che ormai l’articolo sembra dedicato quasi interamente alle giocatrici tedesche, continuo con un altro aneddoto avvenuto durante un loro doppio: dopo un tentato, ma non riuscito, recupero di smorzata da parte della Petkovic, dal pubblico qualcuno le ha urlato di non correre per non farsi male. “Ma ho un aspetto cosí malandato?!?”, ha allora risposto la tedesca offesa.

Intanto, poiché siamo giunti alla fase finale degli UsOpen, molti giocatori meno bravi e/o fortunati della Petkovic, hanno giá dovuto fare ritorno in patria. Non per tutti peró la fine del torneo coincide con la fine dello stress e l’inizio del riposo. Anastasia Rodionova per esempio non si può definire molto fortunata da questo punto di vista. La russa ci confida infatti che per l’ennesima volta si ritrova a stressarsi anche durante il viaggio di ritorno perché il personale dell’aeroporto non riesce a trovare la sua prenotazione nonostante lei sia dotata di tutti i codici richiesti. Poverina… Comunque alla fine è riuscita a prendere il suo volo e a tornare a casa, ma di riposo non ne vuol ancora sentire parlare. I primi giorni dopo il rientro sono stati dedicati all’acquisto di elettrodomestici per la casa: prima un frigo, poi una TV in 3D. Domani tocca al divano. Speriamo che almeno sul nuovo divano riuscirá a riposare…

© riproduzione riservata

2 commenti

  1. alessandro farol

    Mi sono divertito un casino a leggere questo articolo gossipparo! Attanagliato dal lavoro, con un dolore tosto al gomito acutizzato anche dall’uso del pc,mi sono almeno fatto quattro risate con un articolo leggero. Grazie alla Giorgia. 🙂

  2. Gior Gia

    non devi ringraziare me, bensì Alessandro Nizegorodcew che ha avuto l’idea di fare questa rubrica!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *