ITF Pomezia 2012: Pioggia protagonista

di - 11 Aprile 2012


(Claudine Schaul – Foto Nizegorodcew)

di Alessandro Nizegorodcew (inviato a Pomezia)

ITF POMEZIA 2012: LA PIOGGIA RALLENTA IL PROGRAMMA

La pioggia è la grande protagonista del torneo Itf di Pomezia. Il 10.000$ laziale, prima manifestazione internazionale in Italia per quanto concerne il circuito femminile, ha vissuto una giornata all’insegna del maltempo. Conclusi solamente due incontri, che hanno visto le vittorie di Anne Schaefer e Teliana Pereira.

Anne Schaefer, 331 Wta e numero 6 del seeding, non ha avuto problemi nell’imporsi sulla francese Celine Cattaneo col punteggio di 63 61, candidandosi come una delle favorite per la vittoria finale del torneo. Bene anche la quarta favorita Teliana Pereira: la brasiliana, numero 297 Wta, ha surclassato la russa Marina Shamayko 63 61 in un match mai in discussione. Qualificata per i quarti di finale anche la romena Raluca Olaru, che ha appofittato del ritiro di Francesca Fusinato. La veneta ha abbandonato il torneo a causa di un problema al polso.

Agnese Zucchini, assoluta protagonista della giornata di ieri, nella quale ha estromesso dal torneo Bianca Botto (tds n.1), ha raccontato le proprie impressioni sul torneo. “Ieri ho iniziato malissimo il mio match” – spiega Agnese – “non prendendo mai il campo. La Botto gioca un tennis molto carico e arrotato e non è semplice affrontarla. Dal secondo parziale ho però cambiato tattica, riuscendo a spostarla maggiormente e prendendo in mano le redini del gioco. Nel terzo set ho anche annullato un match point sul 3-5, prima di impormi al tie-break decisivo.” La storia di Agnese, classe 1982, è piuttosto particolare: “Due anni fa avevo smesso, a causa dei tanti, troppi infortuni alla caviglia, alla spalla e anche ai muscoli addominali. Giocando in Serie A mi sono però accorta di tenere testa a giocatrici con una buona classifica e mi è venuta voglia di ricominciare. L’obiettivo era quello di rientrare intorno al numero 400 Wta e ci sono riuscita. Il mio sogno è ora quello di disputare almeno una volta il torneo di qualificazione di uno Slam.

I tornei Itf sono il punto di partenza per tutte le giovani giocatrici che sognano di entrare nel gotha del tennis. A Pomezia sono presenti molte ragazze che nei prossimi anni potrebbero calcare palcoscenici di ben altro prestigio. Molti gli agenti, manager, coach e addetti ai lavori presenti al Tennis Club Pomezia per visionare le promesse del futuro, accompagnandole nei primi passi del circuito professionistico. “La cosa interessante è analizzare come le giocatrici che hanno avuto una grande carriera junior si rapportino con i primi tornei da 10.000$” – spiea Andrea Gabrielli (nella foto a sinistra), manager tra gli altri di Paolo Lorenzi, Alberta Brianti e Vera Dushevina – “E’ un po’ come la differenza che c’è nel giocare a calcio nella primavera del Milan e poi, l’anno dopo, fare esperienza in una formazione di Lega Pro. In queste manifestazioni, come Pomezia, si può iniziare a capire se una tennista ha le carte in regola, ancor prima mentali piuttosto che tecniche, per sfondare in questo mondo. Non è facile infatti passare dagli Slam junior, dall’Orange Bowl e dai tornei Grade 1 ai 10.000$. Qui il pane è duro e la minesta sciapa e non tutte hanno la stoffa per sopportarlo. Inoltre nel tennis professionistico ci sono in palio i soldi e nessuna giocatrice ti regala nulla. L’importante, per le tenniste che aspirano ad una carriera importante, è rimanere il meno possibile invischiate in manifestazioni di questo genere. In sostanza, seguire questi tornei ti fa capire se l’ex stellina del circuito junior può o meno giocare a tennis.”

I match non sono stati ancora rimandati a domani e si proverà a far disputare sino al tardo pomeriggio i 5 match degli ottavi di finale.

RISULTATI OTTAVI DI FINALE – SINGOLARE

Anne Schaefer (6) b. Celine Cattaneo 63 61

Teliana Pereira (4) b. Marina Shamayko 63 61

Raluca Olaru (3) b. Francesca Fusinato walkover

© riproduzione riservata

4 commenti

  1. Claudio Pistolesi

    Andrea Gabrielli e ‘ un ottimo manager professionista , indipendente e di vedute internazionali. Molti giovani italiani se si affidano a lui Fanno bene

  2. bogar67

    @Alessandro
    Avevo fatto una domanda a Gabrielli nella puntata 110 di spaziotennis, aspettavo la replica visto che a quell’ora ero in campo con mia figlia, hai già linkato la replica?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *