Punto ITF: Kozlov e Tyurnev, giovani al comando. Finale Barbieri in Francia

di - 15 Marzo 2016

Gioia Barbieri

di Giacomo Bertolini

Sempre più al comando i giovanissimi del circuito Itf, che anche questa settimana hanno catalizzato l’attenzione nel settore cadetto con una serie di ottime performance e nuovi best ranking in arrivo. Partendo dalle fila maschili ancora un colpo da maestro per la stellina Usa Stefan Kozlov (classe 1998) a segno nel $25.ooo Sherbrooke in Canada al termine di un torneo che l’ha visto faticare solo in finale contro il britannico Lloyd Glasspool, ko in rimonta 46 64 64. Promosso a pieni voti anche il 18enne russo Evgeny Tyurnev, al terzo titolo in carriera (il secondo del 2016) sul carpet di Baku, e tris egiziano per il serbo Marko Tepavac, che in quel di Sharm El Sheikh ($10.000, cemento) fa buona guardia da prima testa di serie andando così a ritoccare anche il suo personale best ranking a numero 288 Atp.

Dal $10.000 azzurro di Basiglio arriva una buona semifinale per Alessandro Bega e la doppietta singolare-doppio dell’olandese Antal Van Der Duim; sorpresa ceca a Porec ($10.000, terra, Croazia) con il primo acuto del 19enne Zdenek Kolar (46 64 62 al tedesco Maden) e il trionfo del doppio azzurro Giacalone/Rondoni. Dal $10.000 israeliano di Herzila (cemento) arriva il terzo sigillo stagionale per il francese Yannick Jankovits, tra le mura amiche di Loule in Portogallo ($10.000, cemento) ritroviamo invece vincente la promessa casalinga Federico Ferreira Silva (classe ’95), uscito superiore dal derby di finale con Rui Machado per 16 63 61.

Archiviato il resoconto Future, spazio adesso ai migliori risultati in campo femminile con due accoppiate vincenti singolo-doppio decisamente degne di nota: la prima è quella della 23enne argentina Catalina Pella nel $25.000 di Curitiba (Brasile), meglio di lei però la tennista statunitense Katerina Stewart (classe 1997), pigliatutto nel $10.000 su terra di Weston, Florida.

Con un deciso 64 64 l’ormai irrefrenabile bulgara Isabella Shinikova si sbarazza dell’austriaca Grabher facendo così suo, ad Hammamet, il 13esimo trofeo Itf. Amaro epilogo nel $10.000 su terra indoor di Amiens per la nostra Gioia Barbieri, uscita sconfitta per 16 63 63 per mano della tedesca Laura Schaeder (doppio a Barbieri/Marchetti). In conclusione si segnala il ritorno al successo nel torneo “di casa” di Sharm ($10.000, hard) della russa Anna Morgina, che batte la ceca Muchova 16 60 63 aggiudicandosi così il nono titolo della sua carriera (9/9 vinti in Egitto!).

TENNISTA FUTURE DELLA SETTIMANA: STEFAN KOZLOV (USA)
MIGLIOR AZZURRO: ALESSANDRO BEGA
TENNISTA ITF DELLA SETTIMANA: KATERINA STEWART (USA)
MIGLIOR AZZURRA: GIOIA BARBIERI
© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *