ITF: Vola il sedicenne Andrey Rublev

di - 19 Novembre 2013


(Andrey Rublev) 

di Giacomo Bertolini

RUBLEV, SCOSSONE RUSSO IN UNA SETTIMANA PRIVA DI SORPRESE

Bradenton (10.000$ U.S.A.): Arriva dalla Russia il colpaccio dell’anno del circuito Future con l’inattesa esplosione del classe ’97 Andrey Rublev, semi sconosciuto tennista russo al primo colpo della carriera. Torneo da lode per la giovane speranza numero 807 Atp, bravissimo a sorprendere tutti nel 10k su terra di Bradenton, vinto in rimonta per 36 76 63 in un’equilibrata finale contro il lettone Martins Podzus(6). Italiani assenti in Florida.

[youtube gWKYVJsyjlY]

Bol (10.000$ Croazia): Tutto secondo copione invece a Bol (terra rossa) dove passeggia sul velluto il numero 2 del seeding Toni Androic, facilmente vincitore del suo terzo torneo stagionale, sesto complessivo. Settimana gestita perfettamente dal 21enne tennista di casa numero 347 al mondo, dominatore anche del match di finale che lo vedeva opposto al tedesco Ivo Mijic (punteggio: 62 60). Tra gli azzurri buona la semifinale di Salvatore Caruso, ottavi per Massara, Carli e Mastrelia.

Nicosia (10.000$ Cipro): E dalla semifinale di Caruso in Croazia a quella di Francesco Picco a Cipro, dove a imporsi nel torneo della capitale Nicosia è stato il 23enne austriaco Bastian Trinker(3), bravo a frenare lo scatenato serbo Laslo Djere in finale per 62 63. Torneo brillante per il numero 479 Atp (best ranking) nel quale il giocatore austriaco ha gestito alla grande la sua testa di serie senza concedere agli avversari neppure un set. Primo titolo della carriera per Trinker, tra gli azzurri oltre la bella semi di Picco si segnalano i quarti di Bortolotti e il secondo turno raggiunto da Melchiorre e Borgo. Doppio a Borgo/Bortolotti.

Heraklion (10.000$ Grecia): Dalla terra di Nicosia alla vicina Heraklion (cemento) dove a imporsi sia in singolare che in doppio è stato il tennista inglese Oliver Golding, sorpresa del torneo classe 1993 al primo centro della stagione. Marcia convincente e priva di sbavature per il britannico numero 575 del ranking, particolarmente bravo a rovesciare l’inerzia della finale vinta in rimonta nel derby con Luke Bambridge per 16 62 63. Terzo sigillo Future per Golding, l’italia mette a referto i quarti di finale di Federico Gaio.

Altri tornei: miglior stagione a 28 anni, Checa Calvo avvicina il suo best ranking

Tenerife (10.000$ Spagna): Quinto titolo dell’anno e miglior piazzamento di sempre a un passo (è vicinissimo ai top 250) per il tenace veterano spagnolo Josè Checa-Calvo, pilastro del circuito cadetto con i suoi 17 trofei Future. Ennesima settimana di grande tennis per l’ambidestro tennista iberico che, partito da Tenerife (carpet) con i favori del pronostico, no ha deluso le aspettative andandosi a prendere la coppa ai danni del connazionale Jaime Pulgar-Garcia, regolato al terzo 63 67 63. Tra gli azzurri Ricca e Basso accedono almeno al secondo turno, primo round fatale a Mager e Capecchi.

TENNISTA DELLA SETTIMANA: ANDREY RUBLEV (RUS)

© riproduzione riservata

4 commenti

  1. Guido

    Rublev non è tanto semi-sconosciuto. Oltre ad aver vinto l’orange bowl l’anno scorso, è già numero 800 del ranking atp, dietro solo a Zverev degli under 16. E con questa vittoria credo gli passi davanti.

  2. Roberto

    Molto interessante…..
    D’altronde l’inattesa esplosione non può che dipendere dal colpaccio dell’ano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *