ITF: Il Bis di Gaia Sanesi

di - 25 Luglio 2013

di Giacomo Bertolini

DOPPIETTA AZZURRA CON SANESI E BRUZZONE, RISORGE HERCOG

Knokke (10.000$ Belgio): Sembra averci preso gusto Gaia Sanesi che, dopo l’ottimo acuto di sette giorni fa a Getxo, non manca la chance di aggiudicarsi il secondo titolo di fila vincendo un nuovo torneo da 10.000 dollari a Knokke, Belgio.Partita come quinta favorita e sin dai primi turni brillante e convincente, la 21enne fiorentina non ha lasciato scampo a nessuna avversaria, portando così a 10 il conto delle partite vinte consecutivamente.In finale, per la numero 578 Wta (best ranking), vittoria in due rapidi set contro la svizzera Tess Sugnaux(6) per 63 63.Tra le altre azzurre al via sulla terra di knokke bella semifinale della Caregaro(3), male la Floris(1) out agli ottavi.

Sharm El Sheikh (10.000$ Egitto): Dalla terra di Knokke al cemento di Sharm per il secondo titolo azzurro della settimana, portato a casa, nell’appuntamento egiziano, dalla mancina classe 1991 Giulia Bruzzone, sorpresa del torneo numero 1135 al mondo.Vittoria inaspettata per l’outsider italiana che, dopo aver concesso solo un set in tutta la manifestazione, può finalmente festeggiare la prima gioia a livello Itf, grazie al 64 61 inflitto in finale alla giovane britannica Danielle Konotoptseva(7). Da segnalare tra le altre azzurre presenti il secondo turno della Piran e l’esordio amaro della Ladurner.

Olomuc (100.000$ Rep. Ceca): E dopo i sussulti azzurri spazio adesso al 100k su terra di Olomuc, torneo chiave della settimana vinto da una rinata Polona Hercog. Partita con i favori del pronostico dettati dalla prima testa di serie, la 22enne di Maribor non ha tradito le aspettative, dominando in lungo e in largo un torneo che non l’ha vista concedere neppure un set in tutto il percorso. Per l’ex numero 35 al mondo, ora 102esima nel ranking, finale proforma contro la polacca Katarzyna Piter, travolta con un secco 60 63. 11esimo colpo per la Hercog, male le due azzurre iscritte Dentoni e Burnett(6) eliminate al primo turno.

Contrexeville (50.000$ Francia): E finale senza storia anche in Francia dove, nel ricco 50k di Contrexeville, vola la svizzera Timea Bacsinsky(4), facile vincitrice sulla spagnola Beatriz Garcia-Vidagany con un doppio 61. Marcia perfetta sin dal primo turno per la 24enne di Losanna che, senza concedere neppure un set, si regala il successo numero 10 in carriera, il primo sulla terra dell’Itf transalpino. Stop al primo round per la Gatto Monticone, unica azzurra ai nastri di partenza.

Portland (50.000$ U.S.A.): Ancora livello 50.000 dollari con l’itf su cemento di Portland, importante torneo statunitense finito nelle mani della tennista giapponese Kurumi Nara. Classe 1991 da Osaka, la Nara(4) non ha di fatto tremato sin dal suo esordio, arrivando così meritatamente a conquistare la quinta coppa della sua carriera, la prima del 2013. In finale per la numero 113 Wta successo in rimonta contro la padrona di casa Alison Riske(3) 36 63 63. Italiane assenti.

Imola (25.000$ Italia): In Italia adesso per l’appuntamento con il 25k su carpet di Imola, sfortunato per i colori azzurri nonostante la nutrita pattuglia al via. Titolo alla giovanissima promessa russa Viktoria Kan(2), top 300 classe 1995, brava a rimontare, nel corso di tutta la settimana, partite che sembravano perse con grande tenacia e autorità. Per l’attuale numero 289 Wta vittoria in tre set in finale contro l’ucraina Lyudmyla Kichenok(1) 36 75 62 e ottavo colpo in carriera. Le azzurre agli Internazionale di Imola: resa ai quarti per Balducci e Pillot, ottavi fatali per la Moratelli(3), subito fuori dai giochi Mendo, Savoretti, Lombardo, Zucchini, Matteucci, Di Sarra(5) e Sussarello.

Altri tornei della settimana: rimandato il primo titolo per Camilla Rosatello

Valladolid (10.000$ Spagna): Titolo tutto casalingo nel 10k su cemento di Valladolid con il trionfo spagnolo della 18enne Andrea Lazaro-Garcia, numero 829 al mondo al secondo centro complessivo. Inizio complesso e prosecuzione in scioltezza per la numero 8 del seeding, brava in finale a a contenere le velleità della convincente promessa azzurra Camilla Rosatello (classe ’95) ceduta di schianto al terzo dopo un ottimo torneo per 63 36 60. Per la Rosatello(5), unica azzurra presente, consolazione dal torneo di doppio, vinto in coppia con l’indiana Bhosale.

TENNISTA DELLA SETTIMANA: POLONA HERCOG (SLO)

© riproduzione riservata

6 commenti

  1. bogar67

    Qualcuno mi può scrivere che fine ha fatto Sara Eccel e in quale maniera sta affrontando adesso il suo tennis? Grazie per cortese risposta

  2. Lukas

    La Eccel ha vinto un open la settimana scorsa battendo Alessia D’Auria in semifinale e Apollonia Melzani in finale, attualmente è impegnata nelle qualificazioni di Rovereto dove stamani è stata la prima a passare facilmente il primo turno. Se non sbaglio l’anno scorso ha avuto guai fisici, nell’ultimo mese sembra ritornata particolarmente attiva, provo ad ipotizzare che sia diplomata quest’anno (l’età dovrebbe essere quella giusta) e che stia tentando ora di riprendere in mano la carriera.

    Visto che è a Rovereto, non so se Spaziotennis ha un inviato lì per farle 2 domande e vedere se ho intuito bene.

    A proposito di Alessia D’Auria, sapete perché non sta facendo le quali a Rovereto dove era finalmente entrata? Guai fisici forse??? Grazie

  3. lib

    AH OK, si ho trovato un articolo su di lei vecchio di anni che parlava del suo trasferimento giovanissima da bol ….grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *