A Bordighera Argiolas premiato da Seppi e Viola

di - 30 Marzo 2014

 Seppi, Argiolas e Viola
(Andreas Seppi, Alessio Argiolas e Matteo Viola)

ARGIOLAS A SEGNO NEL QUARTA CATEGORIA

SEPPI E VIOLA PRESENTI ALLE PREMIAZIONI

Bordighera, 2 aprile – Dopo oltre dieci giorni di gare, con qualche ritardo dovuto alla pioggia, la quarta tappa del Circuito nazionale del Ponente Ligure, ‘Memorial Renato Ratis’, ha incoronato il 4.2 Alessio Argiolas, 25enne tesserato per l’Us Taggese, circolo della sua città. Sui campi del Bordighera Lawn Tennis Club 1878, quest’ultimo ha sorpreso tutti sbaragliando la concorrenza di ben nove giocatori posizionati meglio di lui nelle graduatorie nazionali, confermando così l’ottimo momento di forma che gli aveva già permesso di raggiungere, a fine febbraio, i quarti nel terza categoria di Arma di Taggia. Paradossalmente, il match in cui ha ceduto più giochi è stato quello sulla carta più semplice, all’esordio contro il pari classifica Diego Lambruschi, capace di impegnarlo in entrambi i set. Vinto quell’incontro, Argiolas ha poi messo in fila le prime tre teste di serie: agli ottavi il numero tre Marco Michelini, regolato con un doppio 6-1, in semifinale il secondo favorito Claudio Mazzulla, steso addirittura per 6-0 6-0, e all’ultimo atto il più atteso della vigilia, Pier Luigi Borelli (Us Dolceacqua), leader del seeding e vincitore a febbraio del primo torneo del circuito al Tc Solaro di Sanremo. 7-5 6-1 il punteggio del match decisivo, che ha premiato il giocatore più bravo a mantenere i nervi saldi nei momenti delicati della prima frazione.

Grazie al successo bordigotto, Argiolas è già certo di un posto per il Master finale del circuito, in programma fra ottobre e novembre ad Arma di Taggia. Nella conclusione della sezione intermedia (con giocatori fino alla classifica di 4.3) del tabellone di Bordighera, successo per Massimiliano Parolini, a segno prima per 6-4 6-4 su Davide Giacon e quindi grazie a un doppio 6-3 nella finalina con Luca Belvedere. A premiarlo nientemeno che Andreas Seppi, giunto in Riviera dopo la trasferta americana, per prepararsi sulla terra battuta in vista dei tornei primaverili, e il 26enne veneto Matteo Viola, numero 217 del ranking e suo compagno d’allenamenti per l’occasione. Il circuito non si ferma e, archiviata la tappa nel club più antico d’Italia, i quarta categoria torneranno in campo dal 4 aprile a Taggia. Già in corso il ‘terza’ di Sanremo, che precede quello di San Bartolomeo al Mare. Dal 25 aprile, invece, sarà nuovamente la volta di Bordighera, per l’ottava tappa del circuito 2014, la quinta aperta ai terza categoria.

RISULTATI – Singolare maschile. Quarti di finale: Borelli b. De Grandis 6-2 6-2, Pillon b. Torretta ritiro, Argiolas b. Belvedere ritiro, Mazzulla b. Lorenzi Scrobogna 6-4 6-2. Semifinali: Borelli b. Pillon 4-2 ritiro, Argiolas b. Mazzulla 6-0 6-0. Finale: Alessio Argiolas b. Pier Luigi Borelli 7-5 6-1.

BORDIGHERA LAWN TENNIS CLUB 1878: IL PIÙ ANTICO CIRCOLO D’ITALIA

Era il 1878 quando in Riviera nacque il Bordighera Lawn Tennis Club, che poi si radicò nel primo Novecento e a ridosso della Prima Guerra Mondiale. Nell’immediato dopo guerra cominciarono a disputarsi le prime gare a livello sociale e, nel 1927, il Circolo cominciò a organizzare tornei internazionali di alto livello agonistico. Da lì in poi una storia lunga e gloriosa che ha portato fino alle celebrazioni per il centenario del 1978. Oggi il club bordigotto può contare su un passato nobile e un presente di alto livello. Da una parte il primo campo d’Italia, con una targa celebrativa, e dall’altra un’attività fervente. A Bordighera fanno base due dei tecnici italiani più famosi e più vincenti di sempre, Riccardo Piatti, allenatore del Top 15 mondiale Milos Raonic, e Massimo Sartori, coach di Andreas Seppi, attualmente numero 2 d’Italia. Sei campi in terra rossa e prenotabili on-line, bar, ristorante, club house e palestra

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *