Serie A maschile: in finale è 1-1 fra Genova e Aniene

di - 8 Dicembre 2014

simone bolelli

Simone Bolelli vince la sfida più attesa della finale maschile di serie A1, il derby con Potito Starace. Il 62 75 chiude la prima giornata in parità, 1-1, tra  Tennis Club Genova 1893 e Circolo Canottieri Aniene.

Il primo punto l’ha portato ai liguri Andrea Basso, che nel singolare fra i numeri 4 delle due squadre ha piegato Vincenzo Santopadre, 43 anni, bandiera dell’Aniene con un doppio 63. “E’ andata come doveva andare” ha ammesso il tennista romano.“Pronostici rispettati. Andrea ha servito benissimo e io non ho avuto nemmeno una palla-break. Non era questo per noi il punto da fare”. Basso, genovese di 20 anni allenato, è seguito da un paio di mesi da Diego Nargiso, e con lui ha già raggiunto il best ranking di numero 484 del ranking ATP e quest’anno in serie A ha vinto 8 partite su 8. “E’ stato un piacere vincere qui in casa davanti a questo pubblico fantastico” ha detto.“Sono soddisfatto di come ho giocato, e soprattutto dei tanti punti diretti al servizio. Per il 2015 l’obiettivo è continuare a crescere: vorrei entro un anno arrivare a giocare le qualificazioni di uno Slam. Penso di avere molti margini di miglioramento”.

Nel singolare che ha chiuso la giornata, Bolelli ha messo subito in chiaro le sue intenzioni con il parziale di cinque game a zero fino al 5-1. Starace non ce la fa a reggere il braccio di ferro da fondo, prova a contenere, a giocare in difesa, a mandare Bolelli fuori ritmo. Ma il tennista di Budrio ha mosso Poto a suo piacimento, ha comandato il gioco e chiuso con 28 vincenti, gran parte dei quali di dritto.

Più equilibrato il secondo set, con Starace che si aggrappa al servizio per salvare una palla break sull’1-1, poi riesce per la prima volta una mezza chance, uno spiraglio in risposta: sale 0-30, ma Bolelli chiude la porta e non consente più al campano di avvicinarsi nei suoi game di servizio. Sul 5-5 Bolelli apre il game con due ottimi passanti di rovescio, allunga 0-40 grazie all’errore di Starace e alla terza palla break coglie l’occasione con una risposta velenosa nella terra di nessuno: Starace può solo affossare a rete una demi-volée ad altissimo coefficiente di difficoltà.

Lunedì 8 gli altri due singolari. Prima Francesco Picco sfida Matteo Berrettini, poi Edoardo Eremin affronta Flavio Cipolla. A seguire gli eventuali doppi.

TENNIS CLUB GENOVA 1893 – CIRCOLO CANOTTIERI ANIENE 1-1 
Andrea Basso (TC Genova) b. Vincenzo Santopadre (CC Aniene) 6-3 6-3
Simone Bolelli (CC Aniene) b. Potito Starace (TC Genova) 6-2 7-5

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *