Sijsling, vittoria e top 100

di - 8 Agosto 2012

di Guido Pietrosanti

Nella settimana del torneo olimpico si sono disputati solamente 3 tornei challenger, tutti sul veloce. Il più ricco è stato giocato a Vancouver in Canada dove il favorito della vigilia, l’olandese Igor Sijsling ha vinto il suo terzo challenger dell’anno (tutti sul rapido) battendo in finale l’ucraino Sergei Bubka per 62 76. Grazie a questo risultato l’olandese raggiunge il suo best ranking al numero 74 mentre il suo coetaneo Bubka lo avvicina di molto, arrivando al numero 155 atp.

A Pechino, in Cina lo sloveno Grega Zemlja, classe 86, ha sconfitto la rivelazione del torneo, il cinese Di Wu per 63 60, entrando cosi nei top 100 al numero 96. Ma la vera sorpresa è stato il finalista Wu, classe 91 e rivelazione della settimana. Già vincitore di 3 tornei future nel 2012, Wu, neo numero 224 del ranking, ha sconfitto a Pechino al secondo turno anche il suo connazionale Zhang, numero 173 delle ultime classifiche atp e soprattutto numero 1 cinese. Zhang e Wu sono ancora molto giovani e potrebbero rappresentare l’inizio dello sviluppo di un movimento tennistico dal potenziale enorme in Cina ancora solo in parte sfruttato. Il Giappone sta già producendo tennisti di tutto rispetto in questi ultimi anni, mentre la Cina è ancora in ritardo. L’affermarsi di tanti giocatori asiatici potrebbe avere un effetto importante anche nella distribuzione geografica dei tornei principali e in fondo, il Master 1000 di Shangai, collocato “di forza” tra la fine della stagione americana e l’inizio della stagione indoor europea, rappresenta già un segnale in questo senso.

Infine a Manta, in Ecuador, vittoria dell’argentino Guido Pella, ex vincitore del trofeo Bonfiglio, che dopo diversi anni trascorsi nel circuito future, quest’anno sta finalmente esprimendo il potenziale che in molti si aspettavano da lui. Per vincere il suo secondo challenger della stagione, Pella ha dovuto sconfiggere in finale l’argentino Maximiliano Estevez per 64 75 e soprattutto Facundo Arguello in semifinale, altro ex vincitore del Bonfiglio dalle grandi aspettative future.

© riproduzione riservata

3 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *