Spazio (all’altro tennis) Tennis: Uganda

di - 27 Dicembre 2013


(David Oringa)

di Giacomo Bertolini

SPAZIO(all’altro)TENNIS: UGANDA

Non solo superpotenze, incassi faraonici, tornei sfavillanti e popolarità alle stelle. Il tennis che ti porta in alto, si sa, parte dal basso e allora ecco la nuova rubrica di Spazio Tennis che, con un occhio ai paesi outsider del circuito, si propone di svelare quei numerosi scenari sommersi ma fortemente radicati nei “sobborghi” del tennis. Altre realtà, altre difficoltà, altri eroi… altro tennis!.

Si torna in Africa con il nuovo capitolo di Spazio (all’altro) Tennis e allora largo alla storia del classe ’93 David Oringa, con il quale proviamo a scoprire qualcosa in più sul tennis in Uganda.

“Il mio nome è David Oringa, sono originario di un sobborgo di Kampala, la capitale dell’Uganda e provengo da una famiglia che conta in tutto sei figli. Vista la situazione di grave difficoltà economica, peggiorata dalla morte dei mio padre quando io avevo sette anni, solamente quattro tra noi hanno potuto frequentare la scuola”.

Il tennis come antidoto contro la miseria: “All’età di otto anni ho scoperto il tennis, visto che facevo il raccattapalle a Lugogo, che è poi anche la città sede dell’Uganda Lawn Tennis Association (ULTA). Da raccattapalle ho scoperto la mia passione per questo sport e, quando i campi erano vuoti, ho anche potuto fare pratica e allenarmi”.

Spazio poi ai primi positivi riscontri: “Da quel momento in poi sono iniziati i risultati buoni, come la mia prima vittoria in un torneo Under 10 che mi ha permesso in seguito di migliorarmi sempre più. Ho rappresentato il mio paese agli under 14 East African Junior Championship in Kenia, ho vinto il campionato Junior a Lugogo, fatto tre finali all’Uganda Africa Cup e un quarto di finale alle Olimpiadi Junior di scena a Rabat. Recentemente sono riuscito a vincere l’evento del mio paese, diventando il più giovane giocatore ad aver trionfato nella manifestazione. Grazie a questo risultato mi è stato anche assegnato il premio come sportivo del mese dall’Uganda Sports Press Association (USPA)“.

Progressi questi, resi possibile dal costante interesse dell’Uganda Charity Trust Found: “Sin dall’inizio della mia carriera sono stato coinvolto nei programmi di vacanza di tennis dell’ UCTF, che per me in quel momento rappresentava sia un’opportunità che un trampolino di lancio. L’UCTF da allora mi ha sempre sostenuto , provvedendo alla mia educazione (sono potuto tornare a scuola) e al mio interesse per il tennis, fornendomi attrezzature e ponendomi sotto la guida di allenatori qualificati. Mi sento veramente un privilegiato a godere di questo suo aiuto”.

Nel 2012 poi il sogno diventa realtà con la conquista del primo punto Atp: “L’anno scorso, dopo un evento giocato in Tanzania, l’UCTF e il signor Muhumuza Mpeka hanno contribuito a finanziare una trasferta per tre tornei Futures, due in Rwanda e uno in Burundi. Quello è stato il momento in cui il sogno è diventato realtà con la conquista del primo punto Atp che mi è valso anche il premio per il miglior tennista dell’anno dall’Uganda Sport Personality Awards (USPA)“.

Le Olimpiadi, e non solo, nei sogni di David Oringa: “Giocare a tennis è stata un’ispirazione guida per avere successo lavorando duramente e quindi spero per il futuro di rappresentare il mio paese alle Olimpiadi, diventando magari un modello per i molti giovani ugandesi che praticano sport”.

© riproduzione riservata

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *