Spazio Tennis: La Scaletta della Puntata n.71

di - 21 Aprile 2011


(Michele Tellini e Alessandro Nizegorodcew)

Questa sera andrà in onda la consueta puntata di Spazio Tennis, in onda dalle 20 alle 21 su Nuova Spazio Radio. Avremo in studio il coach internazionale Michele Tellini, in questo periodo al seguito dell’azzurra Roxana Vaideanu. Interverranno telefonicamente Leonardo Caperchi, Roberto Commentucci, Luca Brancher (Il Punto Itf) e Fabio Colangelo (Scofield’s Corner). Lasciate le vostre domande per gli ospiti attraverso i commenti a questo articolo.

Per ascoltare Nuova Spazio Radio:

88.100 in Fm per chi è di Roma

– per tutti gli altri ottimo streaming audio su www.nuovaspazioradio.it

Per intervenire, anche nel corso della diretta, e porre domande ai nostri ospiti:

diretta: 0635511660

sms: 3356637853

email: vastic82@gmail.com / spaziotennis@gmail.com

blog: potete scrivere le vostre domande anche attraverso i “commenti” a questo articolo (preferibilmente prima dell’inizio della trasmissione)

© riproduzione riservata

8 commenti

  1. Giorgio

    @Tellini e Caperchi
    Vorrei sapere da voi come funziona, nello specifico e se potete dirmelo, il rapporto economico tra coach e giocatore.. c’è un fisso più una percentuale sul prize money? come funziona?

  2. Giorgio

    @Colangelo
    Cosa ne pensi di Walter Trusendi? Come tennis a mio avviso varrebbe un top-200.. cosa gli manca?

  3. Samuele

    @Tellini e Caperchi

    Quale giocatore tra i top-100 ti piacerebbe allenare? ce n’è qualcuno che a tuo avviso ha enormi potenzialità espresse solo in parte?

  4. Carlo D

    per Tellini

    si parla molto della precocità del tennis. Ghedin, ragazzo che hai allenato per anni e portato da 3.3 a Wimbledon, ha iniziato tardissimo, intorno agli 11 anni se non sbaglio.. Secondo te iniziare così tardi è un problema? a riccardo è mancato qualcosa per arrivare nei 100 proprio perché ha iniziato tardi? che idea ti sei fatto sulla precocità nel tennis..?

  5. leo caperchi

    la domanda posta in maniera molto forte e plemica di andrew la trovo drammaticamente corretta…

  6. Flavio

    Ci sono moltissimi giovani italiani promettenti, ma la nostra federazione italiana purtroppo non vuole o non è in grado di attenzionarli in modo giusto e, purtroppo, la maggior parte va ad allenarsi all’estero con enormi difficoltà soprattutto economiche per le famiglie, che spesso desistono dal continuare nella onerosa “sovvenzione” … credo sia più comodo attenzionare soltanto chi, come la famiglia del piccolo Quinzi, è disposto a sobbarcarsi spese ingenti e prolungate nel tempo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *