Verso una nuova stagione tennistica

di - 10 Dicembre 2012

(Articolo Redazionale)

La coppa Davis, con la sua centesima edizione,  è stato l’ultimo evento del 2012 per quanto riguarda il grande tennis. Con il trionfo a Praga della Repubblica Ceca sulla Spagna si è decretato anche il trionfo del tennista trentaquattrenne Radek Stepanek sull’avversario Nicolas Almagro di qualche anno più giovane di lui. Chissà se le cose sarebbero andate diversamente se avesse giocato anche il grande Nadal, ma una cosa comunque certa è che con questa vittoria la Repubblica Ceca ha avuto la sua rivincita per la sconfitta subita dalla Spagna nell’ormai lontano 2009. Con il prossimo 2013 si aprirà una nuova stagione fatta di tantissimi eventi tennistici e saranno davvero tanti gli appassionati di questo sport che andranno a realizzare scommesse tennis sui siti bookmaker o nei centri scommesse che si trovano in città. A differenza delle scommesse che si realizzano su un gioco di squadra, dove si può scommettere sulle azioni compiute da tanti giocatori, le scommesse sul tennis riguardano un numero più ristretto di occasioni scommessa perché i giocatori che interagiscono sul campo sono solo due o al massimo quattro. Per realizzare al meglio una scommessa su un qualsiasi evento tennistico, è importante conoscere molto bene le varie strategie di gioco dei giocatori che si andranno a sfidare sul campo e quindi, se non si è grandissimi conoscitori dei tennisti coinvolti nell’incontro, bisognerà affidarsi alle conoscenze e all’esperienza dei bookmakers che si trovano in rete. Ormai il web è pieno di siti dedicati alle scommesse sportive, si deve solo scegliere quello più sicuro, dotato di una vasta gamma di scommesse e con un’annosa esperienza in questo settore. Una cosa importante a cui bisogna fare caso nella scelta del bookmaker su cui scommettere è che questo sia munito della licenza AAMS e di tutte le altre autorizzazioni che servono per potere operare nel campo delle scommesse sportive. Buona fortuna a tutti!

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *