Sorellone, ci siete ancora?

di - 24 Giugno 2012

di Sergio Pastena

Tabellone femminile di Wimbledon: tanti gli spunti interessanti fin dal primo turno, andiamo a vedere come sono state abbinate le big considerando, come al solito, gli ottavi di finale teorici.

Sharapova (1) – Lisicki (15) – Mettiamola così: con tutto il rispetto per Sabine Lisicki, il sorteggio in teoria non ha riservato ostacoli proibitivi a Masha. Nessuna outsider eccellente, nessuno spauracchio, ma… c’è un ma e si chiama Tsvetana Pironkova, l’Alexander Popp del tennis femminile: inesistente negli altri Slam, mai nelle prime 30, la tennista bulgara a Wimbledon si trasforma ed ha raggiunto le semifinali nel 2010 e i quarti nel 2011. Meglio che la russa se ne guardi bene, se non vuole brutte sorprese.

Zvonareva (12) – Kerber (8) – La Kerber, finalista ad Eastbourne, sta molto bene, la Zvonareva no: per la russa il 2012 è stato fino ad ora avaro di soddisfazioni e non scende in campo dal torneo di Madrid mentre la tedesca è nel momento migliore della carriera. Tanti gli interrogativi sulle condizioni attuali di Vera, che verranno risolti solo dal campo: certo che, al momento, anche il primo turno contro la Barthel non è stato proprio ideale. In questa slot anche la Brianti, che esordisce contro la Makarova.

Radwanska (3) – Pennetta (16) – La polacca non ha molto da stare allegra: vero che la Venus Williams vista al Roland Garros era inguardabile, ma Wimbledon è il suo regno e qui ha vinto ben cinque volte. A modo nostro anche noi malediciamo le urne: l’abbinamento tra Flavia Pennetta e Camila Giorgi lo avremmo volentieri evitato al primo turno. Se poi aggiungiamo la Camerin, che è incocciata nella Petrova vincitrice a ‘s-Hertogenbosch, il quadro è completo. Interessante il primo turno Babos-Oudin.

Li (11) – Stosur (5) – Due teste di serie che hanno poco o nulla da perdere: la cinese l’anno scorso è uscita al secondo turno, l’australiana addirittura al primo. E’ anche vero che, a dispetto del suo power tennis, la Stosur non ha mai avuto un feeling straordinario con l’erba dell’All Lawn, mentre la Li nel 2010 ha centrato i quarti di finale, quindi un eventuale ottavo sarebbe apertissimo. Sempre che ci arrivino: Kirilenko e Peng proveranno a fare da outsider, attenzione anche alla Cirstea.

S.Williams (6) – Errani (10) – Un brutto sorteggio per Sarita? Forse, ma ormai con le sorellone tutto dipende dallo stato di forma: ad esempio nel 2011 Serenona andò avanti balbettando, cedendo un set a Rezai e Halep e arrendendosi negli ottavi alla Bartoli. Ad ogni modo, fino agli ottavi di finale, il percorso della Errani sembra fattibile: tra tutte le possibili rivali solo la Safarova ha visto un terzo turno a Wimbledon, peraltro nel 2007. Attenzione alla Zheng, possibile outsider.

Cibulkova (13) – Kvitova (4) – Slot molto interessante, con Dominika Cibulkova che deve difendere i quarti di finale e Petra Kvitova che è la campionessa in carica ma in questo periodo ha un po’ frenato (fuori subito contro la Makarova ad Eastbourne). Livello ad ogni modo elevato, con due italiane in ballo: la Schiavone, che qui ha raggiunto i quarti di finale nel 2009, esordisce contro la Robson, mentre la Knapp sfiderà Elena Baltacha. In questo periodo Italia e Inghilterra sono destinate a sfidarsi…

Wozniacki (7) – Bartoli (9) – “Sto bene, non ho pressioni”. Questo in sintesi ha detto la Wozniacki in vista dello Slam inglese: è vero che qui la danese non ha mai incantato e da tre anni si ferma agli ottavi. E’ vero anche che l’esordio contro la Paszek vincitrice ad Eastbourne non è quel che si dice un buon sorteggio.  Affollato anche il tabellone della Vinci, che per affrontare la Bartoli dovrà affrontare prima la stellina Barty e poi, eventualmente, una Urszula Radwanska in ottima forma.

Ivanovic (14) – Azarenka (2) – Vika e Petra dallo stesso lato, con la bielorussa che vuole arrivare fino in fondo dopo le semifinali del 2011. Per lei, all’apparenza, nessuna avversaria proibitiva così come per la Ivanovic. Molto interessante il primo turno tra Peer e Goerges, mentre Kimiko Date-Krumm proverà a collezionare un’altra vittoria in uno Slam contro Kateryna Bondarenko. In questa zona anche Romina Oprandi, che al primo turno ha preso la rumena Begu.

 

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *