Tennis Europe: Belle vittorie di Cocciaretto e Di Carlo

di - 4 Giugno 2014

Sebastian Vazquez e Elisabetta Cocciaretto
(Sebastian Vazquez ed Elisabetta Cocciaretto)

di Francesco Libonati

Tennis azzurro tinto di rosa questa settimana nel circuito Tennis Europe. Sono arrivate infatti le prestigiose vittorie di Ingrid Di Carlo nel torneo under 16 cat 2 di Biella e di Elisabetta Cocciaretto nell’under 14 cat 2 di Correggio.

La tennista abruzzese, cresciuta a Tortoreto, si è imposta nella finale di Correggio sull’altra azzurra Rosanna Maffei: combattuto il primo set, che ha visto quest’ultima imporsi al tie-break, ma poi la Di Carlo le ha rifilato un doppio 61 nei parziali successivi. La Maffei aveva estromesso a sorpresa nella semi l’altra azzurra, numero 1 del seeding, Alessia Dario.

Nel torneo maschile semifinale per Mattia Bedolo, sconfitto dal qualificato Bruno Britez col punteggio di 76 63, a sua volta battuto dall’argentino Genaro Alberto Olivieri; quarti per Francesco Liucci e Luca Prevosto.

A Correggio secondo pronostico la giovane classe 2001 Elisabetta Cocciaretto si è aggiudicata il torneo regolando la rumena, numero 2 del tabellone, Denise Antonela Stoica, con un 64 64; Giulia Peoni e Gaia Bandini in semi.

Tra i ragazzi quarti per Leonardo Taddia, la wild card Raffaele Martignani e il qualificato Andrea Leonardi. Ha portato a casa il torneo il portoghese Daniel Rodrigues, battendo il transalpino Antoine Cornut Chauvinc per 64 76.

A livello under 14 si è giocato un torneo molto prestigioso a Bucarest; qui però solo secondo turno per Benedetta Ivaldi e subito fuori Sara Semeraro. Vittoria per la padrona di casa Selma Stefania Cadar sulla bulgara Gergana Topalova.

Per chiudere gli under 12 sono andati di scena a Capodistria, in Slovenia e in Francia, a Le Passage D’agen.

A Koper quarti per Luigi Castelletti e Mattia Bernardi, con vittoria per l’ungherese Dominik Buzonics, e tra le ragazze semi per Federica Sacco, fuori dalla vincitrice slovena Ziva Falkner, e Federica Trevisan. Simone Vaccari si è aggiudicato il tabellone di consolazione  e Sara Ziodato si è fermata nei quarti.

In Francia quarti per Riccardo Trione e terzo turno per Lorenzo Rottoli e Chiara Girelli tra le ragazze. Trionfi del padrone di casa Lilian Marmousez e della polacca Alexandra Wierzbowska.

© riproduzione riservata

10 commenti

  1. bernie

    Attenzione che a Passage ha vinto Lilian Marmousez, attuale n. 1 francese under 12 e non Theo Gabbanin che ha perso con il nostro Lorenzo Rottoli.

  2. Alessandro Nizegorodcew

    Grazie Bernie, corretto. E grazie per le foto che ho messo in archivio, speriamo di usarle il prima possibile 😉

  3. bernie

    Grazie! 😉 Mattia è stato bravo, ha perso di misura al terzo (ed era sempre avanti nel punteggio…) con l’ungherese che poi ha vinto il torneo (Buzonics). Accontentiamoci. Io non c’ero a Koper quindi non ho nulla da dirvi sulle partite.

  4. Pier

    A Koper netta la superiorità della Falkner nel femminile.Particolarmente sfortunata la nostra Delai ad averla incontrata al primo turno ma,va detto,il risultato netto non rende l’idea dell’andamento del match durato quasi due ore con lunghi sgambi.Ciò che sorprende è la scioltezza della Falkner che sembra spingere senza fatica tutti i colpi.Segnalo l’ottima prestazione della Trevisan e del suo tennis atipico:secondo il padre la sua forza è l’assoluta mancanza di schemi,le avversarie non sanno cosa sta per fare….e manco lei!
    P.S. certo un Tennis Europe non è un Atp o un Wta ma almeno degli spogliatoi decenti con relativi servizi sarebbe auspicabile no? Però ammetto che gli impianti sono in fase di ampliamento e magari l’anno prossimo il problema sarà dimenticato.

  5. Massimo Sacco

    Koper
    Io c’ero, e confermo l’ottima partita e torneo di Mattia Bernardi, sempre in testa anche nel terzo set (3 a 1). Non vi è stata alcuna differenza tecnica ma la solidità del ragazzo ungherese oltre alla grinta espressa hanno fatto la differenza.
    Condivido il giudizio sulla solidità e superiorità della Falkner, oggi sulla terra rossa un passo avanti rispetto alle nostre.
    Condivido di meno il fatto che spinga; è della scuola dei ribattitori di sostanza ma che sanno venire a concludere il punto metendo i piedi in campo quando si deve. Spingere è cosa diversa.Sul veloce non mi era sembrata altrettanto valida, ma sono passati tre mesi!

    Non capisco il riferimento alla Trevisan, che a mio modo di vedere va solo elogiata, avendo liquidato due ottime giocatrici (Lovric slovena e Toth ungherese); potrà non piacere ma mi sembra che il risultato sia stato eccellente.

  6. pier

    Massimo nessuna critica alla Trevisan!Ho infatti segnalato la sua ottima prestazione.Sul gioco che esprime ritengo che sia diverso da quello di molte perché cerca di adattarsi a quello delle avversarie trovandone i punti deboli.Sul tuo appunto sulla Falkner hai perfettamente ragione.

  7. bernie

    Grazie Massimo! Tu c’eri e hai visto tutto, maschi e femmine. Forse ci vediamo presto. Complimenti a tutti gli italiani presenti che hanno ben figurato. Mi raccontano, spogliatoi e servizi a parte :-), di una bella settimana con bei match e un ottimo spirito di gruppo.

  8. alè viola

    Volevo segnalare anche la vittoria di Piccinetti Lisa in singolare e in doppio nel torneo under 14 Eta di Brindisi in finale sulla compagna di molti successi in doppio Giulia La Rocca(sono le attuali campionesse italiane 2012 e 2013 e vincitrici di tre tornei Eta Maglie e Roma 2012 e Pavia 2014) a Brindisi il doppio è stato vinto con la compagna di allenamento Bandini Gaia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *