Tennis Europe: Conferme da Lisa Piccinetti e Mattia Frinzi

di - 3 Marzo 2015

Lisa Piccinetti
(Lisa Piccinetti, vincitrice del torneo di Rotterdam)

di Salvatore Petrillo

TEJT 16&U/14&U, Focus Tennis Academy 2015, Rotterdam (NED)

Con un po’ di sofferenza nel finale, il belga Gauthier Onclin tiene fede al suo status di primo favorito del seeding vincendo il torneo olandese. Vittoria in tre set in finale sullo svizzero Gian Luca Tanner, perfetto fino alla semifinale e bravo ad approfittare della prematura eliminazione di Kristian Kubik.

Tra le ragazze, brava la padrona di casa Lian Tran, che dopo aver eliminato al primo turno la forte Wierzbowska in tre set, domina nel suo cammino fino al trofeo, eliminando le prime due tds tra semifinale e finale in due rapidi set, Ekaterina Vinnik e Daria Semenistaja. Si ferma ai quarti Federica Sacco, battuta proprio dalla lettone, fuori al secondo turno Melania Delai.

Mattia FrinziTra gli Under 14, Mattia Frinzi (foto a destra) priva Francesco Forti della vittoria in back-to-back, battendolo in finale in un piacevolissimo derby azzurro. Non è stato l’unico scontro “fratricida”: Forti ha dovuto faticare nei quarti per aver ragione dell’ottimo Gabriele Bosio, mentre Frinzi ha battuto in due set Francesco Liucci. Fuori nei quarti anche Andrea Trapani, mentre si ferma agli ottavi Carlo Donato.

Splendida vittoria di Lisa Piccinetti nel tabellone femminile, che arriva ancora in finale come sette giorni fa, questa volta vincendola in due rapidi set sulla qualificata ucraina Ester Rogova. Rogova giustiziera di Martina Gobetti al primo turno, mentre Gaia Bandini, qualificata azzurra, si arrende alla padrona di casa Liauw A Fong.

TEJT14&U, International Championship of Romania, Bucharest (ROU)

Tudor Burduf è profeta in patria nel torneo di Bucharest, battendo in finale il connazionale Filip Jianu, prima testa di serie e costretto al ritiro durante il primo set. Fuori al secondo turno il secondo favorito Mihai Marinescu, mentre si ferma al primo turno il qualificato azzurro Davide Santuari.

Anche nel tabellone femminile c’è soddisfazione per i tifosi romeni, con la vittoria della numero 2 del tabellone Carmen Manu, anche lei brava a vincere un derby, contro Raluca Oprea, nello spicchio di tabellone orfano della macedone Krzovska, fuori ai quarti. Buon secondo turno per le due azzurre in tabellone, la qualificata Giulia Tedesco e Linda Alessi.

TEJT14&U, Kungens Kanna & Drottningens Pris, Stokholm (SWE)

Arrivano conferme per Timofey Skatov, ancora vincitore nel torneo svedese, soprattutto per la vittoria in finale sul britannico Jack Draper, nell’ultimo atto più atteso. Giulio Zeppieri, qualificato, disputa un ottimo match proprio contro Draper, ma deve arrendersi 7-5/6-4 al secondo turno. Agli ottavi ci arriva invece Filippo Moroni, ma per lui c’è l’insormontabile ostacolo Skatov.

Taysia Pachkaleva completa la festa russa a Stoccolma, vincendo il torneo riservato alle ragazze. Torneo di altissimo livello quello svedese, che presentava in tabellone Ekaterina Makarova, battuta agli ottavi dalla Chwalinska, Oona Orpana, battuta solo in finale, Kamilla Rakhimova, eliminata dalla Pachkaleva in semifinale e vincitrice sull’ucraina Laguza, giustiziera a sua volta di Daria Frayman.

TEJT14&U, Togliatti Cup 2015, Togliatti (RUS)

Solo un atleta, tra i 32 in tabellone, non proveniva dalla Russia, ed è proprio il forte ucraino Oleksiy Shestakov ad imporsi a Togliatti. Battuto in finale il qualificato Andrei Inyatkin, mentre escono prematuramente le prime due tds, entrambe ai quarti di finale, Alibek Kachmazov e Egor Agafonov.

Non viene evitata invece la finale tutta russa nel tabellone femminile, che mette di fronte le prime due tds, le forti Polina Krupchenko e Vlada Koval: ad imporsi è la numero 6 del mondo, che ha bisogno comunque del set decisivo per battere la numero 8. Brava anche Ksenia Domnina, numero 33 e anche lei capace di impegnare per tre set la Krupchenko.

TEJT12&U, Azores Open, Ponta Delgada (POR)

Anche qui, ovviamente, sono i padroni di casa a fare la voce grossa: vince Eduardo Morais, che domina il torneo senza perdere alcun set, neanche contro il connazionale Miguel Lopes in finale. Arriva ai quarti la WC azzurra Filippo Carpi, battuto in due set da FIlipe Khron da Silva.

Tra le ragazze, in un tabellone a 16, si impone la francese Isabelle Bassi, che batte la connazionale Noa Dujardin in due set nell’atto finale. Poca fortuna per le portoghesi, con la sola Mafalda Guedes capace di spingersi in semifinale.

© riproduzione riservata

14 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *