Tennis Europe: Sorpresa Polonia in Winter Cup, vince Pigato

di - 24 Febbraio 2015

Polonia Under 14

di Salvatore Petrillo

Winter Cup B16, Ronchin (FRA)

Non era forse prevedibile una vittoria, ma la Germania di Moeller, Molleker e Schell sorprende tutti portando a casa il trofeo. L’ottima Repubblica Ceca di Tomas Jirousek deve arrendersi ai forti teutonici, guidati da Peter Pfannkoch. Terza la Svezia, mentre la Russia deve accontentarsi del quinto posto.

Silvia Farina, Federica Bilardo, Elisa Visentin e Tatiana PieriWinter Cup G16, Veska (CZE)

Lo squadrone russo guidato da Mishukova Oxana e composto da Pervushina, Levashova e Rybakina ha letteralmente dominato il torneo riservato alle ragazze Under 16, non lasciando per strada nemmeno un incontro e soffrendo un po’ solo in finale, dove contro la Gran Bretagna Axon e Burrage hanno costretto per due volte al set decisivo le ragazze russe. Ottimo terzo posto per l’Italia di Tatiana Pieri, Federica Bilardo e Elisa Visentin, che, guidata da Silvia Farina, chiude al terzo posto, battendo la Francia nella finalina dopo aver trovato la strada sbarrata dalla Russia in semifinale.

Winter Cup B14, Correggio (ITA)

In Emilia sono i ragazzi russi di Alexey Kuznetsov ad imporsi, guidati da Skatov e Spasibo, sulla Francia in finale. Terza la Gran Bretagna di jack Draper, mentre sorprendentemente fuori al primo turno la Repubblica Ceca, eliminata dai transalpini.

Winter Cup G14, Rakovnik (CZE)

Probabilmente arriva da questa categoria la sorpresa più grossa della Winter Cup 2015: la Polonia di Pawel Motylewski, composta dalle forti Swiatek, Chwalinska e Rogozinska, batte a sorpresa in finale il “Dream Team” russo di Irina Doronina. Praticamente perfette le russe fino alla finale, quando stranamente non viene schierata Anastasia Potapova: a quel punto, Chwalinska e Swiatek si trovano di fronte due punti alla loro portata, e infatti battono entrambe in due rapidi set Krupchenko e Rakhimova. Terza la Turchia, mentre l’Italia di Giovanni Paolisso va fuori al primo turno proprio contro la Polonia: lotta Federica Rossi contro la Chwalinska, ma deve arrendersi al terzo, mentre la Swiatek si dimostra insormontabile per Elisabetta Cocciaretto. Punto della bandiera che arriva dal doppio Rossi/Truden, e Italia che giunge sesta, battuta dalla forte Ucraina nel “Consolation”.

TEJT16&U/14&U, InTime Head Junior Open, Zoetermeer (NED)

Carlo Donato, Francesco Forti, coach Antonio Cannavacciuolo, Francesco Liucci e Andrea TrapaniNel tabellone maschile Under 16 bel torneo disputato dalla squadra azzurra, con la vittoria di Francesco Forti in finale sul padrone di casa Verwater. Il ragazzo classe 1999 ha avuto la meglio sull’olandese, di un anno più giovane, in tre set, col punteggio di 5-7 6-0 6-1, conquistando il suo primo titolo. Forti aveva eliminato in semifinale Gabriele Bosio, bravo a giungere dalle qualificazioni e ad eliminare a sua volta nei quarti Andrea Trapani (2.7, Bosio è 3.1). Si ferma nei quarti Francesco Veneziano, anche lui qualificato, mentre va fuori al primo turno la tds numero 2, Francesco Liucci. Fuori al secondo turno, invece, l’altro qualificato Leonardo Taddia (3.2) bravo ad eliminare Jong, e Carlo Donato (2.8).

Due italiane invece nel tabellone riservato alle ragazze: Gaia Bandini raggiunge un ottimo quarto di finale, eliminata dalla forte Liauw, mentre Lisa Piccinetti si spinge addirittura in finale, dove viene però battuta dalla numero 1 del tabellone, Nevena Sokovic, con un duplice 6-4.

Tra gli Under 14, fa rispettare il suo status di favorito il padrone di casa Weststrate, seppur in finale approfitti del ritiro, senza scendere in campo, del tedesco Kraemer. Poca fortuna per l’unico italiano in tabellone, Mattia Bernardi, eliminato al secondo turno proprio da Weststrate.

Sorprende la vittoria di Emma Raducanu tra le ragazze U14, soprattutto per l’eliminazione nei quarti ai danni della numero 1 Haavisto, giunta al termine di una battaglia di tre set. A quel punto facili vittorie in semifinale e in finale contro Wierzbowska e Erturk. Fuori al primo turno Federica Trevisan e Melania Delai.

TEJT16&U, Scuola Tennis Taverne Junior Cup, Taverne (SUI)

Il padrone di casa Lukas Vontobel si rivela sorpresa del torneo eliminando prima in semifinale il connazionale e primo favorito Gatev, poi batte in tre set il nostro ottimo Mattia Frinzi in finale, arrivato dalle qualificazioni e giustiziere in semifinale di Von der Schulenburg. Bene anche Alessandro Bordone, qualificato ed eliminato nei quarti proprio da Vontobel, e Federico Arnaboldi, eliminato anche lui nei quarti, da Frinzi. Fuori al primo turno Valerio Perruzza (Q), Alessandro Lui (LL), Raffaele Martignani (Q), Simone Camposeo (Q) e Nicolo Zampoli (7).

Tra le ragazze si impone la nostra Giorgia Pigato, vittoriosa in finale nel derby con Francesca Rumi. Brava la Pigato ad approfittare di un tabellone apertosi per l’eliminazione della Samoceta per mano della nostra Carlotta Marzano (Q), battuta poi da Camilla Ciaccia, anche lei qualificata, eliminata a sua volta dalla Pigato. Ben sei italiane nei quarti, con Alexia Carlone, Isabella Zade e Cristina Tiglea che si aggiungono alle già citate tra le migliori otto del torneo. Fuori al secondo turno Chiara Giaquinta, Benedetta Ivaldi, Giulia Turconi, Giulia La Rocca ed Enola Chiesa, mentre si fermano al primo ostacolo Giulia Galvani, Mihaela Covrig, Maria Canavese, Ariella Curci e Camilla Ceppellini.

TEJT16&U, Tournoi international 15/16 ans, Chambon-sur-Lignon (FRA)

In un torneo presidiato, ovviamente, da tanti francesi, spunta il romeno Andrei Niculescu, capace di battere tutti i transalpini trovati di fronte, compreso il finalista Fabien Salle, giunto in finale dalle qualificazioni. Si ferma al primo turno Riccardo Di Nocera, mentre Nicola Vidal arriva fino al secondo, eliminato da Romain Rodriguez.

Anche nel tabellone femminile non ce la fanno le francesi a portare a casa il trofeo, vinto dalla spagnola Marina Ribera, in finale sulla francese Mylene Halemai. Tre italiane in tabellone: fuori al secondo turno Elena De Santis, mentre si fermano al primo Ilaria Cretti e Valentina Rinaldi.

TEJT16&U, Toyota Cup, Siauliai (LAT)

Pronostici rispettati, sia nel tabellone maschile che in quello femminile. Tra i ragazzi l’ucraino Mykyta Mashtakov vince il torneo lasciando solo un set per strada, peraltro in finale, contro la testa di serie numero 2, il bielorusso Aliaksandr Liaonenka, mentre nel tabellone femminile la padrona di casa Daniela Vismane non ha alcun problema a completare il suo percorso netto, battendo in finale, sempre in due set, la connazionale Rebeka Mertena.

TEJT 14&U, Stork International, Oetwil/See (SUI)

In Svizzera ad imporsi è il qualificato tedesco Domagoj Dugandzic, vittorioso in finale sulla testa di serie numero 7, il francese Clement Chidekh. Fuori al secondo turno Shestakov, tds 2 ma soltanto 12 anni per uno dei prospetti più interessanti del panorama europeo, cosi come si ferma al secondo turno Giulio Zeppieri, battuto dal futuro vincitore.

Tra le donne si impone la ceca Ivana Sebestova, testa di serie numero 5, che ha battuto in finale la qualificata tedesca Alexandra Vecic. Fuori al secondo turno Emilia Bezzo (6), eliminata proprio dalla futura finalista.

TEJT14&U, TE Lidingo, Stokholm (SWE)

In Svezia, in un torneo caratterizzato da diverse “maratone”, vince il polacco Mikolaj Lorens, curiosamente per Walkover, a causa del ritiro del padrone di casa Gustaf Strom, fino a quel momento perfetto nel torneo.

Nel tabellone femminile pronostici rispettati per Daria Frayman, che domina il torneo dal primo all’ultimo “15”, imponendosi in finale con un netto 6-4 6-1 sulla croata Oleksandra Olynikova.

TEJT12&U, Open Super 12 Auray, Auray (FRA)

Il russo Aristarkh Safonov si impone nel torneo francese riservato agli Under 12, battendo nettamente in finale il britannico Jack Jones con un netto 6-3 6-1. Tanti i francesi in tabellone, ma anche due azzurri: Filippo Mondini va fuori al primo turno per mano del portoghese Graca, mentre Alexander Gammariello si ferma al secondo, battuto dal russo Salomatov.

Il torneo femminile è invece vinto dalla britannica Holly Fischer, che ha battuto la Wild Card americana Charlotte Owensby per 6-1/6-4. Bello il torneo di Sofia Pizzoni, battuta nei quarti di finale dalla Selekhmeteva, mentre si ferma al primo turno Carlotta Mencaglia, eliminata dalla padrona di casa Flavie Brugnone.

© riproduzione riservata

4 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *