ITF: Vola Sara Sorribes Tormo

di - 27 Novembre 2012

di Giacomo Bertolini

TOYOTA RIPORTA VOEGELE NELLE 100, TRIS PER SORRIBES

Toyota (75.000$ Giappone): Arriva a fine stagione grazie al 75k di Toyota il successo più importante della stagione per la 22enne svizzera Stefanie Voegele, in stato di stallo dopo un avvio di carriera decisamente più incoraggiante.
Vince, convince e si proietta nuovamente nelle 100 alla piazza numero 95 la giovane tennista di Leuggern, brava da terza favorita del seeding a mantenere la testa di ogni singolo match sul carpet dell’appuntamento giappponese dove, davanti al suo pubblico, l’eterna Kimiko Date-Krumm(4) è stata costretta a cedere in finale per 76 64.
Alla Voegele, vincitrice senza mai perdere un set, va così il sesto centro in carriera, secondo stagionale.
Azzurre assenti a Toyota.

Vallduxo (10.000$ Spagna): Prosegue a grandi falcate l’ascesa vincente, inaugurata nel mondo Itf, per la scoppiettante scommessa spagnola Sara Sorribes Tormo, tra le rivelazioni più grandi di questo entusiasmante 2012.
Vola infatti anche nel torneo di casa di Vallduxo, terra, la giovanissima iberica classe 1996, giunta già al terzo titolo dell’anno dopo i successi a Locri e Madrid.
Cavalcata in progressione per la Sorribes che, dopo un avvio decisamente incerto, riesce a ingranare la marcia giusta nelle battute finali dove, senza problemi, riesce a regolare nel derby Olga Saez Lara (classe ’94), travolta 61 61.
Per la Sorribes, partita ad inizio anno fuori dalle prime 1000, sicuro l’ingresso nelle top 500.
Le italiane in Spagna: si concentra a Vallduxo il poverissimo contingente azzurro al via questa settimana con la bella semifinale di Giulia Sussarello(7) e lo scivolone di Bona(2) e Spigarelli, ko rispettivamente agli ottavi e al primo round.

Vendryne (15.000$ Rep. Ceca): Sfuma in finale contro il muro Sandra Zahlavova(1) la possibilità del terzo titolo consecutivo per la tennista ceca Renata Voracova(4), fermata sul più bello dopo le incursioni vincenti a Loughborough e Edgbaston.
Va infatti alla 27enne connazionale Zahlavova l’appuntamento su cemento del 15k di Vendryne, torneo che la favorita di casa ha dominato sin dal primo turno.
Per la numero 1 del seeding infatti solo un set perso in semifinale e finale sofferta solo nel primo parziale, con la Voracova finita al tappeto 76 60.
Alla Zahlavova, attualmente relegata alla posizione 255 Wta, va il sigillo numero 11 in carriera, secondo dell’anno.
Nessuna azzurra presente in Repubblica Ceca.

Antalya (10.000$ Turchia): Non molla la presa su Antalya la scatenata promessa serba Jovana Jaksic, per la quarta volta regina sui campi in terra rossa del torneo turco.
Si conferma infatti pressochè imbattibile nel torneo cadetto la 19enne di Belgrado che, senza soste, assesta l’ennesimo colpo vincente al termine di una marcia perfetta, fatta di vittorie nettissime e nessun parziale concesso.
Per la Jaksic(2) tutto facile anche in finale con la favorita rumena Laura-Ioana Andrei,(1) nuovamente battuta nell’atto conclusivo per 62 60.
Per Jovana, numero 394 al mondo, si tratta dell’ottavo titolo complessivo.
Le italiane: sorteggio tiranno per l’ottima qualificata Georgia Brescia (classe 1996), subito out con la vincitrice Jaksic.

Altri tornei della settimana: nessuna sorpresa in Colombia, stravince la Koch

Barranquilla (10.000$ Colombia): Tutto facile e perfettamente conforme alle previsioni l’assegnazione del titolo del 10k colombiano di Barranquilla, mediocre torneo su terra che addirittura concedeva un bye al primo turno alle prime tre del tabellone.
Vola infatti come da copione la tennista cilena Andrea Koch-Benvenuto(1), sul velluto nel torneo sudamericano sin dalle battute iniziali, dove, di fatto, la 27enne numero 329 Wta, non ha mai faticato per arrivare al match di finale.
Poco più che un allenamento in sistanza per la Koch che, senza lasciare per strada alcun parziale, si regala la prima gioia dell’anno eliminando in finale la tedesca Karolina Nowak(2) 76 60.
Ottvo trofeo della carriera per la cilena, italiane assenti.

© riproduzione riservata

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *