ITF: Bentornato Matteo!

di - 6 Maggio 2013


(Matteo Trevisan – Foto Nizegorodcew)

di Giacomo Bertolini

BENTORNATO MATTEO!

Pozzuoli (15.000$ Italia): Ritorna a gioire dopo oltre due anni e diversi problemi fisici il talento fiorentino Matteo Trevisan, vincitore nel torneo su terra di Pozzuoli del suo secondo titolo della carriera. Successo ampiamente meritato per il 23enne azzurro che, pur non essendo tra le teste di serie, è ugualmente riuscito a sbattere fuori le maggiori teste di serie del main draw, tra cui l’esperto Thomas Schoorel(1) subito al primo round. Per Matteo, già in rapida risalita tra i primi 500 al mondo, successo in finale nel derby contro un ottimo Lorenzo Giustino(4), ko alla seconda finale consecutiva per 75 62. Tra gli altri azzurri al via nel torneo campano quarti con rimpianti per Bega(6), fuori al secondo turno Portaluri, Vierin, Sinicropi e Mastrelia. Subito ko invece Papasidero, Campo, Scotto Di Uccio, Torroni, Bonadio, Leonardi, Fioravante, Licciardi e Rondoni.

Balaguer (10.000$ Spagna): Prosegue senza sosta il dominio assoluto dei tennisti spagnoli nei tornei di casa, ancora una volta impressionanti nel torneo su terra di Balaguer. Va infatti al 22enne di Bilbao Andoni Vivanco-Guzman la coppa della manifestazione iberica, completamente nel segno dei tennisti di casa vista anche la bellissima finale raggiunta dal classe ’95 Albert Alcaraz Ivorra, poi sconfitto da Vivanco per 64 62. Ritorno al successo dopo oltre tre anni per il numero 709 Atp, bravo ad inserirsi nella parte alta del tabellone dopo aver schiantato agli ottavi il primo della lista Slabinsky. Terzo centro complessivo per Vivanco, tra gli azzurri un convincente Picco esce con onore solo in semi, secondo turno per Petrone(8).

Shymkent (10.000$ Kazakistan): Spazio adesso alle prime sorprese settimanali con il torneo kazako di Shymkent, terra, vinto contro ogni pronostico dall’astro nascente serbo Pedja Krstin, tennista di Kiklinda classe 1994 al primo colpo in assoluto. Incredibile percorso per il serbo che, ancora fuori dai primi 1000, azzecca la settimana perfetta andando a scardinare tutte le logiche della classifica, ribaltate poi anche nel match di finale, dominato da Krstin contro il bielorusso Siarhei Betau(1) per 62 61. Azzurri assenti in Kazakistan.

Sharm El Sheikh (10.000$ Egitto): E a proposito di outsider vincenti grosse sorprese anche dal torneo egiziano di Sharm, dove a farla da padrone è stato il jolly marocchino Hicham Khaddari, 21enne di Casablanca ancora a secco nel circuito cadetto. Cammino agevole e senza grossi ostacoli per Khaddari che, ancora impantanato fuori dai primi 900, si toglie la soddisfazione del primo centro della carriera, conquistato contro pronostico contro l’austriaco Nicolas Reissig(1), travolto con un duplice 63. Gli italiani: il solo iscritto Fortuna(7) si arrende al secondo turno.

Antalya Belconti (10.000$ Turchia): In Turchia adesso per completare il trittico delle rivelazioni della settimana con il torneo di Antalya Belconti, finito sorprendentemente tra le mani del brasiliano Tiago Fernandes, 20enne numero 756 Atp anche lui al primo colpo della carriera. Trionfo sudato ma giustamente conquistato dal sudamericano che, partito fuori dalla rosa delle teste di serie, ha sgambettato diversi favoriti al titolo per accedere alla finale, poi vinta inaspettatamente contro il francese Jules Marie(1) 75 63. Bene gli italiani sul cemento di Belconti con i quarti di Di Ienno e il secondo turno di Frigerio. Male Bessire, Vilardo e Sagliocco subito out.

Edimburgh (10.000$ Gran Bretagna): Nessuno shock invece nel 10k britannico di Edimburgo dove fa buona guardia il 24enne Andrew Fitzpatrick, attualmente numero 619 al mondo ma con un recente passato da primi 500. Bravura e fortuna nella marcia dell’inglese che, dopo aver beffato Smethurst(1) ai quarti ha beneficiato in semi del forfait dell’insidioso Kubler(5) per poi completare il suo smagliante percorso in finale contro il belga Alexandre Folie(4), rimontato 16 64 61. Secondo urrà della carriera per Fitzpatrick, per l’Italia ottavi da Crepaldi e Marcora(2).

Altri tornei della settimana: scontato successo di Duckworth, ma la scena è tutta per Garin!

Santiago (15.000$ Cile): E’ andato vicinissimo all’impresa della settimana davanti al suo pubblico ma la montagna da scalare in finale era decisamente fuori dalla sua portata. Si ferma in finale tra gli applausi (e con il titolo dai doppio in tasca) lo straordinario torneo del nuovo talento cileno Christian Garin, cristallina speranza di Santiago classe 1996 arrivato ad un passo dal primo titolo Future. Cammino esaltante e incoraggiante per il numero 624 Atp, frenato dal superfavorito James Duckworth dopo aver eliminato, tra gli altri, anche la seconda testa di serie Saez. Titolo che va, come detto, nelle fila australiane capitanate da James Duckworth, primo della lista e ampiamente favorito alla vittoria, considerati i progressi ottenuti nell’ultimo anno e in questi primi mesi di 2013. Per il 21enne di Sydney numero 213 al mondo e allenato da Brent Larkham successo in finale con il netto score di 61 63 e sesto centro in totale senza aver concesso neppure un set. Italiani assenti sulla terra rossa dell’appuntamento cileno.

TENNISTA DELLA SETTIMANA: CHRISTIAN GARIN (CHI)

© riproduzione riservata

5 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *