ITF Sondrio: Luca Vanni alla caccia del titolo

di - 15 Febbraio 2014


(Luca Vanni – Foto Nizegorodcew)

Sondrio, 15 febbraio 2014 – Sono due risultati identici a decretare i due finalisti del primo torneo internazionale Città di Sondrio, Futures da 10 mila dollari di montepremi che segna l’esordio della Valtellina nel calendario Itf. Tra i due 6-4 6-4 che hanno mandato in archivio le semifinali di sabato c’è quello del toscano Luca Vanni, 28enne di 198 cm che ha messo fine ai sogni di gloria del serbo Nikola Cacic, n.608 del ranking Atp e testa di serie n.8 del tabellone. L’aretino ha vinto la prima frazione grazie a un break ottenuto a metà parziale e rivelatosi decisivo. Più schizofrenico l’andamento del secondo set, segnato da tre break consecutivi a partire dal 3-3. L’azzurro, oggi n.714 del ranking mondiale, affronterà il tedesco Moritz Bauman (domenica dalle 11, ingresso gratuito) a caccia del decimo titolo in carriera. Un sigillo che gli manca da oltre un anno e che avrebbe un grande significato visti i problemi fisici e la stagione travagliata appena trascorsa dal gigante azzurro. Dopo sei mesi di stop a causa di un’operazione a cartilagine e tendine rotuleo del ginocchio, Vanni cerca non solo risultati e punti, ma anche fiducia: “È stato un periodo molto difficile – ha detto – ma vorrei che questa stagione mi faccia tornare ai miei livelli. E questo è decisamente un ottimo inizio”. Prima della caduta in classifica dovuta allo stop, il toscano è arrivato a occupare la posizione n.272, un best ranking raggiunto nel luglio del 2012.

Nella prima semifinale di giornata, andata in scena a partire dalle 16 davanti a circa 150 persone stipate ai due lati del campo, il tedesco Moritz Baumann ha superato il francese Remi Boutillier, una delle rivelazioni della settimana valtellinese. Il n.5 del seeding ha avuto la meglio sul transalpino con un doppio 6-4, un risultato frutto di due break, il primo a inizio partita e il secondo nel settimo game del secondo set. Più maturo tennisticamente e più completo, il 26enne tedesco è stato capace di far valere le regole del suo gioco mancino, sia al servizio che da fondocampo. Una vittoria secondo pronostico, certo, ma non del tutto scontata visto il ruolino di marcia di Boutillier, che al secondo turno aveva battuto il toscano Walter Trusendi, testa di serie n.1 del tabellone sondriese. Prima dalle due semifinali, è andato in scena il “kids’ day” dedicato alle piccole racchette del Tennis Sondrio. I ragazzini della scuola tennis, compresi tra i 6 e i 18 anni, sono scesi in campo con alcuni pro del circuito internazionale, tra i quali il direttore del torneo Marco Crugnola, n.165 Atp nel 2009, e i ragazzi del vivaio di casa Riccardo Stiglich e Filippo Schena. La finale del singolare, come detto, si giocherà domenica 16 febbraio alle 11 e a seguire si terrà la cerimonia di chiusura con le premiazioni.

TUTTI I RISULTATI

Singolare, tabellone principale

Semifinali: M. Baumann (GER) [5] b. R. Boutillier (FRA) 6-4 6-4, L. Vanni (ITA) b. N. Cacic (SRB) [8] 6-4 6-4. Finale domenica 16 febbraio, ore 11.00.

Doppio, tabellone principale

Finale (giocata venerdì 14 febbraio): R. Jebavy (CZE) / R. Stanek (CZE) b. N. Cacic (SRB) / I. Vucic (SRB) [2] 3-6 7-5 10-7.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *