Giovani scatenati, è cinquina azzurra

di - 24 Agosto 2015

bahamonde

di Giacomo Bertolini

Straordinaria settimana azzurra nel circuito Itf/Future, con l’italia nella veste di super potenza trainati dai suoi giovani talenti. Partendo dal settore maschile festeggiamo il primo titolo “neoitaliano” di Francisco Bahamonde (classe 1996), acquisto azzurro di origini argentine già pronto a sfondare il muro dei top 600 grazie al successo sulla terra del 15k di Este (ko Luz 64 63). E per l’annata classe ’96 gioia doppia in casa Italia con il ritorno al successo di Gianluigi Quinzi a Oldenzaal (Olanda) in una finale condizionata dal ritiro del favorito Huta Galung sul 75 2-0 in favore di Quinzi (sesto acuto per lui). Continuando con l’analisi degli ottimi risultati azzurri a livello Future arriva anche il primo centro in carriera per il 19enne Antonio Massara, che conferma i progressi delle ultime settimane sbancando il torneo serbo di Novi Sad (terra) da numero 1226 Atp. Rompe il digiuno stagionale a Ginevra (10.000 dollari, terra) Roberto Marcora, che riesce a strappare il titolo alla promessa di Belgrado Nikola Milojevic per 64 62. Giovani scommesse in stato di grazia anche all’infuori delle fila italiane con il sudafricano classe ’97 Lloyd Harris vincitore in singolo e doppio a Sharm e il kazako Dmitry Popko (18 anni) nel torneo austriaco sul rosso di Vogau, si difende bene anche lo spagnolo Javier Martì, ritrovatosi dopo un periodo di fiacca nell’appuntamento tedesco di Karsruhe (Ehrat travolto 61 62). E in una settimana caratterizzata da tante “prime volte” spicca in conclusione anche il primo ruggito di un altro valido rappresentante dell’annata 1996, il francese Benjamin Bonzi, new entry in top 700 e vincitore sul cemento turco di Izmir.

Passando direttamente al circuito Itf non possiamo non aprire celebrando l’impresa della nostra Anastasia Grymalska che, sul cemento di Sharm, rischia grosso annullando ben 9 match point prima di beffare tremendamente l’australiana Sara Tomic, ko per 36 76 64, decisamente più facile invece la pratica sbrigata da Johanna Konta a Vancouver (100.000 dollari, cemento), brava a risolvere in due set la finale con la Flipkens. A sorpresa arriva nel 25k su terra di San Pietroburgo il successo casalingo della russa Polina Leykina, inatteso anche il trionfo dell’ucraina Valeriya Strakhova nel 15k di Leipzig (Maleckova out 76 61). La classe 1996 infine conferma la sua settimana deluxe anche nel femminile con le belle performance dell’austriaca Barbara Haas, regina a Graz, e della convincente tennista turca Ayla Aksu, arrivata al terzo trofeo complessivo dopo aver piegato in volata l’israeliana Shlomo nel 10k di Izmir.

TENNISTA FUTURE DELLA SETTIMANA: LLOYD HARRIS (RSA)
MIGLIOR AZZURRO: FRANCISCO BAHAMONDE
TENNISTA ITF DELLA SETTIMANA: JOHANNA KONTA (GBR)
MIGLIOR AZZURRA: ANASTASIA GRYMALSKA

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *