ITF: Crepaldi rompe il digiuno, azzurre ancora in stand-by

di - 24 Febbraio 2015

crepaldi itf

di Giacomo Bertolini

Apriamo volentieri il resoconto dei tornei punta della scorsa settimana con il ritorno al successo dopo due anni dell’azzurro Erik Crepaldi, in grado di bruciare tutta la concorrenza sul duro del 10k di El Kantaoui. Per il 24enne di Vercelli, pronto all’entrata nei top 400, vittoria in finale sul belga Reuter 46 76 60 e secondo titolo in carriera (bene anche Sincicropi e Rondoni out in semi). Allargo la visuale anche sui risultati dei tennisti stranieri giusto evidenziare l’ottimo tris messo a segno in Sri Lnaka dal veterano portoghese Rui Machado, da settimane re indiscusso del Future di Colombo, ottima prova anche per il 37enne spagnolo Ruben Ramirez-Hidalgo che, sul rosso di Murcia, gioca d’esperienza per stendere sulla distanza il brasiliano Rafael Camilo, ko con onore per 76 26 63. Veterani a parte brilla, sia in singolare che in doppio (con il nostro Borgo) la stella del lituano Laurynas Grigelis, al primo titolo dell’anno nel 15k su cemento di Sondrio (67 63 75 al francese Halys), così come il mancino venezuelano David Souto, protagnista assoluto sul rosso del 10.000 dollari di Santa Tecla, El Salvador (demolito il padrone di casa Arevalo 61 62).

13494148105_e2016460b8_z

Meno fortunato, per quanto riguarda il bottino azzurro, il riassunto dei tornei di vetrina al femminile dove, come primo risultato, va sottolineato il nuovo colpo della scatenata promessa russa Margarita Gasparyan, vincitrice nel torneo 25k di Mosca. Per la 20enne moscovita, vittoria in finale per 60 64 sulla connazionale Karine Sarkisova, alla quale vista la classifica inesistente e l’età (è classe 1998) va comunque il premio per la miglior rivelazione della settimana. Tra gli altri Itf di peso splende il successo della bielorussa Olga Govortsova nel 50.000 dollari svizzero di Kreuzlingen (62 61 alla slovacca Rebecca Sramkova), promozione piena anche per la 24enne slovena Tadeja Majeric che prova a risalire vincendo sul duro del 25k di New Dehli. Rimanendo nella fascia dei tornei 25k si segnala il ruggito casalingo della tedesca Carina Witthoeft, autentica macchina da guerra Itf, in quel di Altenkirchen (Lottner ko in finale 63 64), in Messico non delude invece la pupilla di casa Marcela Zavarias, che fa suo il trofeo di singolo e doppio a Cuernacava. In una settimana alquanto deludente per la compagine azzurra chiudiamo il sunto con il colpo di reni della ritrovata svedese Sofia Arvidsson che, a 31 anni e con una classifica bugiarda che la vede fuori dalle prime 300 Wta, prova a recuperare terreno imponendosi contro la statunitense Sanaz Marand (62 61) nel 25k sul cemento americano di Sunrise.

TENNISTA FUTURE DELLA SETTIMANA: RUI MACHADO (POR)
MIGLIOR AZZURRO: ERIK CREPALDI
TENNISTA ITF DELLA SETTIMANA: OLGA GOVORTSOVA (BLR)
MIGLIOR AZZURRA: n.a.

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *