ITF: in finale Sonego, dominano le giovani promesse

di - 1 Giugno 2015

Alice Matteucci

di Giacomo Bertolini

Si chiude con una bellissima finale azzurra il mese di maggio targato Itf, impreziosito, per quanto riguarda i portacolori italiani, dall’ottima settimana trascorsa a Lecco dal classe ’95 Lorenzo Sonego, arrivato ad un passo dal primo titolo sulla terra del 10k lombardo. Per il giovane azzurro resa in finale contro uno dei tennisti del momento, lo scatenato 18enne americano Tommy Paul, best ranking al numero 528 Atp, al secondo successo in carriera (61 64). Ma di giovani vittorie è stato pieno il calendario nella scorsa settimana: il portoghese classe 1995 Federico Ferreira Silva “ammazza” la concorrenza in casa a Idanha-A-Nova, prosegue sulla terra del 15.000 dollari di Mosca l’ascesa del 19enne pupillo di casa Daniil Medvedev (64 61 a Gakhov). In quel di Bacau, Romania, il palcoscenico è tutto per Kamil Majchrzak, polacco classe 1996 arrivato, dopo il 61 62 al padrone di casa Dima, al quarto colpo in carriera, figurone anche per il tennista aussie Omar Jasika (classe 1997) padrone assoluto del 15k sul cemento coreano di Changwon. In conclusione spazio alla “mosca bianca” Takao Suzuki che, in barba all’anagrafe (è un classe 1976!), si concede uno sprazzo vincente nello sperduto Future di Tumon (Guam), dopo aver regolato in finale il connazionale Kikuchi per 63 63.

Complessivamente speculare per quanto riguarda il bilancio azzurro l’andamento del circuito Itf con una finale e un titolo di doppio (tra gli uomini Bortolotti/Monteiro avevano fatto centro in Georgia). E a fare tutto il lavoro questa settimana ci ha pensato a Sharm Alice Matteucci che, nel singolare, ha dovuto alzare bandiera bianca per 46 61 63 contro la svedese Cabaj, per poi rifarsi nel doppio in coppia con la Papamichail. Salendo di livello Thailandia sugli scudi con Luksika Kumkhum regina del 50k di Xuzhou (16 75 61 alla Chang), benissimo anche la rivelazione classe 1998 Bunyawi Thamchaiwat, al primo centro in assoluto nel 10k su cemento di Bangkok. Nella fascia dei 25.000 dollari di montepremi il nostro torneo di Grado finisce nelle mani della polacca Katarzyna Piter, quello indonesiano di Balikpapan (cemento) preda della cinese Jia-Jing Lu. Rimanendo in questa categoria brilla il successo casalingo della russa Polina Vinogradova a Mosca (67 63 61 alla tedesca Daniels), convince a pieni voti anche la 19enne di Atene Maria Sakkari, che vince il titolo più importante in carriera sul rosso di Maribor. In conclusione evidenziamo il ritorno al successo dopo 6 anni dell’ex stellina Usa Khristie Ahn, tornata a colpire a spese della coreana Lee nel 25k di Changwon, colpaccio rumeno per l’ungherese annata ’98 Fanni Stollar, che rimonta la tennista locale Craciun 26 64 75 prima di far suo il primo trofeo nel 10k su terra rossa di Galati.
TENNISTA FUTURE DELLA SETTIMANA: TOMMY PAUL (USA)
MIGLIOR AZZURRO: LORENZO SONEGO
TENNISTA ITF DELLA SETTIMANA: LUKSIKA KUMKHUM (THA)
MIGLIOR AZZURRA: ALICE MATTEUCCI

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *