Giulia Gatto-Monticone: “Mi merito tutto questo. La convocazione in Fed Cup sarebbe un sogno”

di - 29 Giugno 2019
Giulia Gatto-Monticone

Giulia Gatto-Monticone si appresta a vivere il sogno di una carriera, una carriera di sudore e sacrifici, di abnegazione anche quando le cose non giravano cercando di scalare la classifica Wta senza perdere mai di vista i propri obiettivi. Dopo la splendida qualificazione al Roland Garros 2019, l’azzurra si appresta a sfidare – probabilmente nel Campo Centrale – la campionessa statunitense Serena Williams, un’emblema di questo sport, nel primo turno di Wimbledon 2019. Una qualificazione quella ai Championships che fino a qualche mese fa sembrava pura utopia per la tennista torinese: “Ci ho sempre creduto, ho sempre dato il massimo e ora mi godo il momento. Vivo le partite in maniera più tranquilla e rilassata – afferma l’azzurra ai microfoni di radiosportiva – ora l’obiettivo è giocare con grinta cercando di dare il massimo”.

Prima la Serban, poi la Wang e dulcis in fundo la rientrante Ocean Dodin sono cadute nella tela della tennista italiana, che ha dimostrato di sapersi ben adattare ai prati londinesi: “Con la Dodin (ultimo turno di qualificazione, ndr.) ero sotto 6-3 4-1, ma non mi sono mai arresa, sono riuscito a ribaltarla e ora sono felicissima. Ho fatto tanto sacrifici, egoisticamente posso dire di meritarmi tutto questo, poi il mio staff mi ha sempre sostenuto e di questo non posso non che ringraziarli.”

Infine una chiosa sull’attuale momento del tennis azzurro in campo femminile, con uno sguardo ai futuri obiettivi: “Una convocazione in Fed Cup sarebbe un sogno, ma ci sono tante ragazze italiane che lottano per salire in classifica. Per ora mi godo il momento”

© riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *